Piancastagnaio. Con l’estate torna “Rocca eBici”, l’ebike-sharing per residenti e turisti; nuova brochure informativa sul monumento.

0

Amiatanews (Marco Conti): Piancastagnaio 20/06/2018
Nel punto informativo e di ritiro delle biciclette, è in distribuzione la nuova brochure informativa “Rocca Aldobrandesca”)

Già da alcuni anni, dopo le aperture nei fine settimana di Maggio, dall’inizio del mese di Giugno, la Rocca di Piancastagnaio apre tutti i giorni il suo grande portale di ingresso a residenti e turisti che visitano il monumento probabilmente più rappresentativo di Piancastagnaio. La collaborazione con il Consorzio Terre di Toscana e l’impiego dei giovani che svolgono il Servizio Civile presso il Comune,  permette l’apertura della  rocca Senese-Aldobrandesca, dal Lunedì al Venerdì (10.00-12.30), Sab e Dom (10.00-13.00) e tutti i giorni (15.00-19.00); l’ingresso è gratuito per tutti.
Oltre alla visita del monumento (prossime le inaugurazioni di alcune mostre estive) è possibile ricevere servizi aggiuntivi di utilità pubblica, voluti dall’Amministrazione Comunale, come il punto di informazione  (aperto nei medesimi orari), con distribuzione di materiale sull’arte, la storia, le tradizioni e manifestazioni del periodo a Piancastagnaio e sull’Amiata; oltre a questo, l’ormai atteso servizio  gratuito “Rocca e Bici”, il ebike-sharing con (biciclette a pedalata assistita) istituito tre anni fa dall’Amministrazione Comunale, con l’obiettivo di evitare da parte dei residenti e dei turisti, l’utilizzo delle automobili facendo ancor più godere delle bellezze e dell’area amiatina contribuendo anche dal punto di vista della salvaguardia ambientali. Un modo anche per tonificare “fisico e la mente”, condividendo questa esperienza anche con persone non conosciute, aumentando, se necessario, anche il proprio senso civico, nel rispetto sia del mezzo che delle persone che dovranno utilizzarlo. Per usufruire dell’opportunità, basterà recarsi, negli orari di apertura e muniti di documento identificativo, presso il  punto informativo ai piedi della rocca, ritirare la ebike per poi percorrere in serenità ma con attenzione, le vie del centro storico, visitare magari i centri minerari e musei amiatini (Miniere del Siele, di Abbadia S. Salvatore, di Selvena, del Cornacchino e di Santa Fiora), percorrere la strada della montagna o visitare i comuni limitrofi a Piancastagnaio.

Piancastagnaio_Rocca_IMG_20171125_165122

Per volontà dell’Assessorato alla Cultura e al Turismo, Giulia Perini e Giacomo Bisconti, i due ragazzi di Piancastagnaio impegnati nel progetto dei Servizio Civile della Regione Toscana “Archeo Tuscia” hanno progettato e realizzato la nuova brochure informativa “Rocca Aldobrandesca” che, attraverso alcune foto e una riassuntiva ma precisa descrizione, racconta la storia del monumento che va dal XII° secolo ai nostri giorni. Un lavoro ben fatto, un racconto storico e culturale, dell’evoluzione del monumento anche sotto l’aspetto architettonico e strutturale e dei sui restauri tra cui quello della seconda metà del 1400 e i più recenti degli anni ’60 e fine anni ’90 del secolo scorso. Restauri che, in parte, raccontano anche dei proprietari succeduti nel tempo fino all’acquisizione definitiva da parte del Comune di Piancastagnaio avvenuta nel 1990. I due giovani hanno realizzato quest’anno anche la grafica della brochure degli eventi estivi “Piancastagnaio Insieme 2018”, proseguendo una importante e fattiva attività di un Servizio Civile che nell’impegno segue ancor più le indicazioni del bando regionale.

 

Share.

About Author

Leave A Reply