Piancastagnaio. Archiviazione per una segnalazione del Centrosinistra all’ANAC su presunta ipotesi di incompatibilità del sindaco Vagaggini

0

Amiatanews (Marco Conti): Piancastagnaio 14/04/2018
Nel 2016 la capogruppo di opposizione Anna Sacchi, aveva segnalato all’Autorità Nazionale Anticorruzione  che Vagaggini “oltre ad esercitare le funzioni di Responsabile dell’UTC ricopre al contempo all’interno dell’ente locale il ruolo di Sindaco e di Presidente del Parco Museo suddetto.”

Il primo cittadino: “Fatta chiarezza e luce sulla correttezza del mio operare. Invece di investire tempo in denunce o presupposti di illegittimità, con il continuo intento di cercare di smantellare quel che viene fatto da questa Amministrazione, un’opposizione costruttiva sarebbe un servizio verso la comunità.»

E’ stata protocollata ieri mattina presso il Comune di Piancastagnaio, una lettera proveniente dall’Ufficio Vigilanza sull’imparzialità dei funzionari pubblici dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, con oggetto “Fascicolo UVIF n° 499/2016. Segnalazione di presunta ipotesi di incompatibilità relativa al sindaco del Comune di Piancastagnaio (SI), Sig. Luigi Vagaggini.”

“Con nota in data 8 giugno 2016 – si legge nel testo – , il capogruppo dello schieramento di minoranza del Comune di Piancastagnaio (SI), “Centrosinistra per Piancastagnaio”, Sig.ra Anna Sacchi, ha segnalato a questa Autorità una presunta ipotesi di incompatibilità [… omissis …] da parte del Responsabile dell’Ufficio Tecnico Comunale, Sig. Luigi Vagaggini.
[… omissis …]
“Nella segnalazione pervenuta viene evidenziato che il suddetto soggetto
– scrive l’Ufficio ANAC – , oltre ad esercitare le funzioni di Responsabile dell’UTC ricopre al contempo all’interno dell’ente locale il ruolo di Sindaco e di Presidente del Parco Museo suddetto.”

La comunicazione dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, continua con i riferimenti al diritto, “Violazioni delle disposizioni di cui al decreto legislativo n. 39/2013. Incompatibilità tra incarico di presidente di ente pubblico e carica di Sindaco. Comune con popolazione inferiore a 15.000 abitanti. Insussistenza.”, in risposta alla segnalazione della capogruppo di “Centrosinistra per Piancastagnaio”, Anna Sacchi:
“Con riferimento alla segnalazione in oggetto, occorre, innanzitutto, evidenziare che il Comune di Piancastagnaio risulta avere una popolazione residente pari a n. 4.176 abitanti (fonte dati Istat al 01 Gennaio 2017) – si legge – . In riferimento alla duplice funzione svolta dal Sig. Luigi Vagaggini all’interno dell’ente locale, si osserva, in via incidentale, che per Piancastagnaio assume rilevanza, come comune sotto i 5.000 abitanti, l’art. 53, comma 23, della L. n. 388/2000, come novellato dall’art. 29, comma 4, della L. 448/2001, in base al quale, anche al fine di operare un contenimento della spesa, possono essere adottate disposizioni regolamentari organizzative in deroga al generale principio di separazione dei poteri, attribuendo ai componenti dell’organo esecutivo la responsabilità degli uffici e dei servizi ed il potere di adottare atti anche di natura tecnica gestionale.”
“Sotto il profilo dell’incompatibilità si osserva che il caso di specie
– continua il testo – non rientra nell’ambito di alcuna delle ipotesi previste dal capo V del d. lgs. 39/2013, in quanto Piancastagnaio, come comune con popolazione inferiore ai 15.000 abitanti, risulta sottratto ope legis dall’ambito di applicazione del sopra citato decreto.”
“Alla luce delle considerazioni che precedono
– si conclude – , si dispone l’archiviazione delle segnalazioni pervenute, con richiesta a costo RCPT di notiziare il segnalante della presente.”

Il Sindaco di Piancastagnaio, Luigi Vagaggini, ha voluto rilasciare nella giornata di ieri alcune dichiarazioni a riguardo: «Ancora una volta mi trovo dinanzi ad atteggiamenti del tutto incomprensibili da parte di rappresentanti della lista “Centrosinistra per Piancastagnaio”, come quelli della capogruppo Sig.ra Anna Sacchi. La risposta pervenuta quest’oggi, che evidenzia l’archiviazione per insussistenza circa la segnalazione inoltrata all’ANAC dalla stessa Sig.ra Sacchi nel 2016, circa una presunta ipotesi di una mia incompatibilità nell’esercitare contestualmente la funzione di Sindaco e Responsabile dell’UTC (Ufficio Tecnico Comunale) assieme a quella di Presidente del Parco Museo delle Miniere dell’Amiata, fa chiarezza e luce sulla correttezza del mio operare. Ancora una volta si dimostra come esponenti di “Centrosinistra per Piancastagnaio”, continuano a investire il proprio tempo nel produrre atti con risultati che divengono nodi che tornano ripetutamente al pettine.»
«La consigliera Anna Sacchi continua a essere molto attenta alle attività del Comune di Piancastagnaio – continua il primo cittadino – ; se il suo tempo fosse investito verso un’opposizione costruttiva invece che in denunce o presupposti di illegittimità, con il continuo intento di cercare di smantellare quel che viene fatto da questa Amministrazione, forse sarebbe un servizio verso la comunità.»
«Voglio anche dire, che la decisione dell’Ufficio Vigilanza sull’imparzialità dei funzionari pubblici –
ricorda infine Vagaggini , fa chiarezza anche a un Consiglio Comunale Comune di Abbadia S. Salvatore del Marzo 2015, che deliberò in materia di incompatibilità dei componenti del Consiglio Direttivo dell’ente Parco Museo delle miniere dell’Amiata, dove l’Assessore e Vice Sindaco Manuela Paganini (PD), sostenne che il Presidente dell’ente si troverebbe in conflitto di interesse qualora ricoprisse anche la carica di sindaco; posizione, da cui, del resto, la capogruppo di “Centrosinistra per Piancastagnaio” Anna Sacchi, ha probabilmente preso spunto per la sua ipotesi avanzata all’ANA, poi archiviata.»

Share.

About Author

Leave A Reply