Redazione. Nutrirsi Bene: alimentazione e attività sportiva.

Amiatanews (B. Giglioni): Piancastagnaio 03/03/2015
Nutrirsi Bene: alimentazione e attività sportiva. L’approfondimento della Dottoressa Beatrice Giglioni, nutrizionista e biologa.

La società moderna impone alla maggioranza delle persone una vita spiccatamente sedentaria. Dedicarsi ad uno sport rappresenta spesso l’unica occasione, e certamente la migliore, per compiere un’attività fisica significativa. Per coloro che svolgono un’attività sportiva a livello dilettantistico e ricreativo, con l’unico scopo di stare meglio, l’alimentazione può rivestire un ruolo benefico di fondamentale importanza, al pari di quello che rappresenta per un atleta professionista, frequentemente e attentamente controllato. Tuttavia, l’approfondimento delle conoscenze specifiche non ha Foto_Beatrice_giratacoinciso con una corretta divulgazione, raramente affidata a personale specializzato e più spesso demandata ai mass media e agli spot pubblicitari motivati solo da precise finalità commerciali, inoltre la sovrastima delle alchimie nutrizionali e la piena disponibilità ad attuarle, propria del mondo sportivo, ha favorito il diffondersi di diete e suggerimenti nutrizionali privi di legittimizzazione scientifica. E’ necessario pertanto rivedere alcuni concetti tradizionali, sfoltendo l’alimentazione degli sportivi da luoghi comuni e pregiudizi e dalla mitizzazione e dalla promozione pubblicitaria di singoli alimenti o di prodotti dietetici superflui.
Per la stragrande maggioranza degli sportivi non occorrono alimenti particolari né integratori dietetici, ma soltanto la normale alimentazione equilibrata e bilanciata in tutti i suoi nutrienti, con un particolare riguardo alla ripartizione in più pasti giornalieri in modo che l’attività fisica non coincida mai con l’impegno digestivo di un pasto tradizionale ma non si effettui neppure dopo troppe ore di digiuno.

Dato che non esistono diete miracolistiche per chi pratica un’attività sportiva, amatoriale o agonistica (salvo qualche eccezione), ma soltanto diete equilibrate o squilibrate, avremo come corollario che si può raggiungere l’optimum di efficienza fisica con le diete più diverse purché esse rispettino l’equilibrio e la sufficienza di tutti i nutrienti. La riprova pratica è che sul podio olimpico sono saliti e continueranno a salire atleti strettamente vegetariani o carnivori insieme ai più rispettosi osservanti della dietologia computerizzata e degli integratori dietetici. Tuttavia, è ben difficile, se non impossibile nell’attuale esasperazione dell’impegno sportivo, che possano primeggiare atleti che non hanno rispettato le normali ma fondamentali leggi della fisiologia nutrizionale. Se l’alimentazione non può aggiungere nulla al tetto delle potenzialità individuali, è altrettanto vero che può compromettere l’optimum della prestazione a causa di errori abituali od occasionali. I modi per realizzare una dieta completa ed equilibrata che garantisca il massimo rendimento possibile sono praticamente infiniti e la mitizzazione, ingenua o deliberata, del particolare alimento o della dieta misteriosa non ha motivazioni razionali.

Un apporto di energia adeguato rappresenta il requisito basilare alla base di ogni proposta di tipo nutrizionale e deve tener conto del dispendio energetico richiesto e della massa corporea del soggetto in esame. Per quanto riguarda la massa corporea abbiamo a disposizione indici (ad esempio l’Indice di Massa Corporea) e parametri (misure antropometriche) che permettono di darci un indicazione sulle caratteristiche morfologiche e sullo stato di nutrizione di un soggetto nonché della sua composizione corporea.

Fondamentalmente l’energia richiesta dal nostro organismo viene utilizzata per alcune attività fondamentali, quali il metabolismo basale, la termoregolazione,  i processi di accrescimento o mantenimento ed e il lavoro muscolare, che possono incidere in modo più o meno massiccio sul fabbisogno totale.

Lo studio calorimetrico del dispendio energetico richiesto dalle singole discipline sportive fornisce delle indicazioni generali che appiattiscono la variabilità individuale, condizionata da età, sesso, taglia e composizione corporea, allenamento, “classe” (l’affinamento della gestualità comporta l’eliminazione dei movimenti parassiti e quindi riduce il costo energetico finale), stato di nutrizione, condizioni climatiche. In questo senso il riferimento delle tabelle è del tutto approssimativo e pecca generalmente in eccesso: se non altro perché il dispendio energetico andrebbe commisurato alla reale durata dello sforzo. Per questo motivo è frequente, per chi pratica sport a livello dilettantistico andare incontro ad un eccesso di introiti calorici da supervalutazione del reale fabbisogno.

Sport  e dispendi energetici Kcal/min

  • Golf  – 5,2
  • Ciclismo ricreativo – 5,9
  • Tennis da tavolo, pallavolo – 8,5
  • Nuoto ricreativo, tennis (doppio) – 9,1
  • Corsa campestre ricreativa – 10,4
  • Calcio – 11,7
  • Sci ricreativo – 12,0
  • Tennis (singolo) – 12,5
  • Pallamano – 13,7
  • Pallacanestro – 14,3
  • Sci agonistico – 21,5
  • Nuoto agonistico – 25,0
  • Ciclismo agonistico – 26
  • Riposo – 1,4

Gli esercizi fisici presentano diversità notevoli e possono così distinguersi:

  • quelli che richiedono singoli intensi sforzi (per sollevare o lanciare dei pesi, o imprimere velocità al corpo del soggetto): richiedono l’impegno di masse muscolari in tempi brevi, essenzialmente a spese delle riserve energetiche del muscolo; avvengono per lo più in metabolismo anaerobio assoluto;
  • esercizi che richiedono uno sforzo non molto prolungato, il cui risultato dipende in gran parte dall’impegno delle masse muscolari, ma che richiede altresì l’impegno delle riserve energetiche dell’organismo e molto spesso la contrazione di un debito di ossigeno (corse di mezzo fondo, alcuni esercizi di ginnastica)
  • sports che richiedono sforzi molto prolungati nel tempo, la cui riuscita dipende in gran parte dalle possibilità di rifornimento energetico del muscolo (corse di fondo, calcio, ciclismo, sci e nuoto)

La razione alimentare dello sportivo può considerarsi ragionevolmente equilibrata quando l’apporto calorico totale viene fornito per il 55% dai carboidrati, per il 30% circa dai lipidi e per il 15% circa dalle proteine.
I carboidrati svolgono soprattutto un azione energetica: la loro forma finale è rappresentata dal glucosio il quale se non utilizzato, viene immagazzinato in piccole quantità sottoforma di glicogeno epatico e muscolare, mentre la maggior parte subisce la trasformazione in lipidi e va ad incrementare le riserve adipose. Sono da preferire i carboidrati complessi (pasta, riso, legumi, ecc.) che stimolano una risposta insulinica inferiore a quella indotta dagli zuccheri semplici, con un ripristino più fisiologico delle riserve di glicogeno.
L’utilizzazione dei substrati è condizionata dall’intensità e dalla durata dell’esercizio: negli sforzi di breve durata e di intensità massimale viene metabolizzato il glucosio ottenuto dalle riserve di glicogeno; negli sforzi di durata maggiore e di intensità moderata vengono utilizzati prioritariamente gli acidi grassi.La piramide alimentare nella dieta mediterranea
I lipidi, come già accennato, dovrebbero rappresentare il 30% delle calorie totali introdotte con la dieta, di cui il 10% circa dovrebbe provenire dagli acidi grassi polinsaturi.
Le proteine sono l’elemento principale di costituzione della struttura dell’organismo ma presiedono numerose altre funzioni come la formazione della materia contrattile del muscolo (actina e miosina), la costituzione di ormoni, enzimi ed anticorpi, la trasformazione di energia chimica in lavoro e il trasporto dei gas respiratori.
Gli aminoacidi, unità strutturali delle proteine, sono suddivisi in essenziali, che non vengono prodotti dall’organismo e devono quindi essere introdotti dall’esterno, e non essenziali,  che sono costruiti a partire da altre sostanza nutritive. Il valore biologico delle proteine deriva dalla quantità di aminoacidi essenziali presenti: i cibi proteici a più alto valore biologico sono quelli di origine animale. Per quanto riguarda la quantizzazione del fabbisogno di proteine, la maggioranza degli studiosi ritiene ingiustificato superare gli 1,2-1,5 g/kg/die (o comunque il 10-15% delle calorie totali); soltanto in certe condizioni questi valori potranno essere moderatamente aumentati (ad esempio nelle prime settimane di un impegnativo programma di potenziamento muscolare, in particolare nell’atletica pesante, nei soggetti più giovani in fase di accrescimento).
L’apporto di acqua è indispensabile alla vita, in misura maggiore dello stesso apporto energetico. Per uno sportivo l’apporto di acqua è più importante di qualsiasi altra proposta alimentare; il fabbisogno idrico è determinante in quanto anche disidratazioni percentualmente modeste (2-3%) sono in grado di condizionare il rendimento muscolare e di ridurre la resistenza alla fatica.
Durante l’esercizio fisico le perdite di liquidi aumentano con la necessità di termodispersione in misura significativamente maggiore di quanto desumibile dalla sudorazione e dalla sensazione di sete, generalmente tardiva e spesso inadeguata alle reali esigenze metaboliche. Lo squilibrio del bilancio idrico, conseguente alle forti perdite di sudore, può diventare molto pericoloso, in rapporto al preesistente grado di idratazione, all’intensità e alla durata dello sforzo. Pertanto è necessario organizzarsi preventivamente per poter bere ad intervalli regolari. Soltanto quando lo sforzo è prolungato (ad esempio nella maratona) può essere vantaggioso ricorrere ad un’addizione di zuccheri, ricordando però che un aggiunta eccessiva (di zuccheri o sali) rallenta lo svuotamento gastrico e quindi non affronta in tempo utile i problemi che si vogliono correggere o prevenire.
Anche per i principali elettroliti (sodio, potassio, cloro, magnesio), malgrado le campagne pubblicitarie, non occorrono supplementi particolari, se non per sforzi molto prolungati (maratona, ciclismo ecc): un’alimentazione variata è in grado di soddisfare sia i loro fabbisogni che la loro reintegrazione.
L’uso di sali minerali in corso di esercizio è certamente tardivo rispetto alla performance ed ha un significato di restaurazione, non diverso da quanto si potrebbe ottenere somministrando gli stessi prodotti a prestazione conclusa. Inoltre si può indurre un ritardo nello svuotamento gastrico e quindi nell’assorbimento dell’acqua ingerita. Non va poi dimenticato che un inutile eccesso di questi prodotti salini comporta dei problemi di eliminazione renale non sempre irrilevanti.
Una carenza di ferro con anemia è di frequente riscontro negli sportivi: tale patologia ha una genesi multifattoriale da ricollegare fra l’altro a microtraumi in determinati distretti, a perdite parafisiologiche (mestruazioni, sudore), ad aumento dei fabbisogni muscolari, a ridotti apporti. Esiste pertanto l’opportunità, soprattutto nel sesso femminile e negli sport che comportano microtraumi ripetuti, di aumentare l’introito di ferro e folati con la dieta. In genere un normale consumo di carne può fornire quanto basta alla prevenzione o alla correzione delle più comuni subcarenze.
Le vitamine intervengono come cofattori enzimatici e garantiscono la funzionalità dei sistemi energetici ma i fabbisogni sono in genere ampiamente coperti in coloro che praticano sport, perché gli atleti, introducendo elevate quantità di cibo, assumono anche maggiori quantitativi di vitamine.
I vegetali per il loro contenuto di vitamine, sali minerali e carboidrati rappresentano alimenti fondamentali per il mantenimento dell’equilibrio dell’organismo.

In termini pratici oltre la vecchia regola di far trascorrere almeno tre ore fra l’assunzione di un normale pasto e l’attività fisica le indicazioni nutrizionali per chi vuole praticare sport sono da ricondursi ad accorgimenti tecnici come la diversificazione della dieta del periodo di allenamento, la dieta del periodo di competizione, la dieta di recupero e comunque sempre rispettando le Linee guida elaborate dall’INN (Istituto Nazionale di Nutrizione).


 

Foto_Beatrice_girataDott.ssa Beatrice Giglioni – Biologo Nutrizionista
Viale Roma, 1271 – 53025 Piancastagnaio (Si)
mobile 338 5841427

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

ATTIVA COOKIES
Chiudi questa finestra e acconsenti ai cookie su questo sito Acconsento

Dati personali

Privacy e cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE n. 679/2016 (“GDPR”), dell’art. 13 e dell’art. 122 del D.lgs. 196/2003 (“Codice in materia di protezione dei dati personali”) e del provvedimento del Garante della privacy dell’8 maggio 2014 (“Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie”)

La presente informativa è resa a coloro che si collegano al presente sito internet di titolarità di IT 2000 di Marco Conti (ditta individuale). Essa ha lo scopo di descrivere il trattamento dei dati personali degli utenti che consultano il Sito e/o che usufruiscono dei servizi resi accessibili attraverso il Sito stesso, quali a titolo meramente esemplificativo, acquisto on line di libri, l’iscrizione alla newsletter. La presente informativa è resa soltanto per il Sito e per gli ulteriori siti di titolarità di IT 2000 di Marco Conti, ma non anche per altri siti web di titolarità di terzi eventualmente consultati dagli utenti tramite appositi link. Si invitano gli utenti a leggere attentamente la presente informativa prima di inoltrare qualsiasi tipo di informazione personale e/o compilare qualunque modulo elettronico presente sul Sito.

Titolare e responsabile del trattamento dei dati personali
Titolare del trattamento IT 2000 di Marco Conti, con sede legale in Vicolo della Musica, 25, Piancastagnaio Siena P. IVA 01259640520 – Cod. Fiscale CNT MRC 62L26 H5L1T.
Non è stato nominato il responsabile della protezione dei dati (DPO) di cui all’art.37 del regolamento UE 2016/679 in quanto le attività principali del titolare del trattamento non consistono nel monitoraggio regolare e sistematico degli interessati su larga scala, né nel trattamento su larga scala di categorie particolari di dati di cui all’articolo 9.

Tipologia di dati trattati
IT 2000 di Marco Conti, titolare di Amiatanews, può raccogliere alcuni dati inseriti dagli utenti nei moduli (form), quali ad esempio nome, cognome, indirizzo email e/o altri dati personali eventualmente forniti volontariamente dagli utenti durante la fase di iscrizione alla newsletter o altre richieste inoltrate dall’utente tramite il Sito.
Il Sito è accessibile agli utenti senza necessità di conferimento dei propri dati personali.

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo Sito acquisiscono automaticamente, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati provenienti dal browser utilizzato che vengono poi trasmessi implicitamente nell’uso dei protocolli di comunicazione Internet. Rientrano in questa categoria di dati, ad esempio, gli indirizzi IP, i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al Sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, la fascia oraria della richiesta al server, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente. Si tratta di informazioni che, di base, non sono raccolte per essere associate a interessati identificati e che possono essere utilizzate da IT 2000 di Marco Conti al fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del Sito e per controllarne il corretto funzionamento. Tali informazioni potrebbero, inoltre, essere utilizzate per l’accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del Sito.

Finalità e base giuridica del trattamento
I dati personali degli utenti del Sito saranno trattati esclusivamente secondo le finalità e modalità di seguito descritte nell’elenco che segue:

  • Rilevare la sua esperienza d’uso delle nostre piattaforme, dei prodotti e servizi che offriamo e assicurare il corretto funzionamento delle pagine web e dei loro contenuti.
    I trattamenti posti in essere per queste finalità si basano su un legittimo interesse del Titolare.

Modalità del trattamento
Il trattamento dei dati personali avverrà nel pieno rispetto dei principi di riservatezza, correttezza, necessità, pertinenza, liceità e trasparenza imposti dal GDPR. Il trattamento dei dati personali verrà effettuato prevalentemente mediante l’utilizzo di strumenti elettronici, ma anche in modo manuale-cartaceo, in conformità con le disposizioni normative vigenti. Idonee misure di sicurezza saranno osservate per prevenire la perdita dei dati personali, usi illeciti o non corretti degli stessi ovvero accessi non autorizzati.

Natura obbligatoria o facoltativa del conferimento dei dati
Il conferimento da parte dell’utente dei propri dati personali (come meglio individuati nel relativo form di raccolta dati con apposita dicitura) è necessario, a seconda dei casi, per evadere richieste e domande dell’utente o per fornirgli i beni e servizi domandati. Il mancato conferimento di tali dati impedisce, pertanto, all’utente di ricevere le informazioni, i beni e/o servizi richiesti. Il trattamento dei dati in questione, in quanto volto a evadere richieste dell’interessato, non necessita dell’espresso consenso dell’utente. Il conferimento da parte dell’utente dei dati personali per finalità di marketing è, invece, facoltativo e il relativo trattamento può avvenire soltanto con l’espresso consenso dell’utente. Il mancato conferimento dei dati personali per tali finalità non impedisce all’utente l’accesso alle varie aree del Sito ovvero il ricevimento delle informazioni o la fornitura dei beni e/o servizi richiesti.

Ambito di comunicazione e diffusione dei dati
Per il perseguimento delle finalità di cui ai punti precedenti e nei limiti di quanto a ciò strettamente necessario, i dati personali dell’utente potranno essere portati a conoscenza di dipendenti e collaboratori di IT 2000 di Marco Conti, all’uopo nominati responsabili e/o incaricati del trattamento, in ragione e nei limiti delle mansioni ed incarichi ai medesimi assegnati. Potranno, inoltre, venire a conoscenza dei dati personali dell’utente i seguenti soggetti che svolgono attività connesse e/o di supporto alle attività di IT 2000 di Marco Conti e a cui quest’ultima potrebbe rivolgersi – previa nomina quali responsabili del trattamento – per l’espletamento delle predette attività, nei limiti di quanto a ciò strettamente necessario e nel rispetto delle finalità di cui ai precedente punti: i gestori e amministratori del sistema informatico di cui IT 2000 di Marco Conti si avvale; i soggetti che svolgono attività di assistenza e consulenza in favore di IT 2000 di Marco Contiin materia amministrativa, contabile, fiscale e legale; i soggetti che svolgono in favore di IT 2000 di Marco Conti attività logistica, di spedizione e trasporto; i soggetti a cui la facoltà di accedere ai dati personali dell’utente è riconosciuta da disposizioni di legge, regolamenti e/o dalla normativa comunitaria.

Conservazione dei dati
I dati personali forniti saranno trattati per tutta la durata del rapporto contrattuale tra di noi in essere e ulteriormente conservati esclusivamente per il periodo previsto per l’adempimento di obblighi di legge, sempre che non risulti necessario conservarli ulteriormente per difendere o far valere un diritto o per adempiere a eventuali ulteriori obblighi di legge o ordini delle Autorità.

Diritti degli interessati
In relazione al trattamento dei dati personali, l’interessato ha diritto di chiedere a IT 2000 di Marco Conti  l’accesso – può chiedere conferma che sia o meno in essere un trattamento di dati che la riguardano, oltre a maggiori chiarimenti circa le informazioni di cui alla presente Informativa, nonché di ricevere i dati stessi, nei limiti della ragionevolezza; la rettifica: può chiedere di rettificare o integrare i dati che ci ha fornito o comunque in nostro possesso, qualora inesatti; la cancellazione – può chiedere che i suoi dati acquisiti o trattati da IT 2000 di Marco Conti vengano cancellati, qualora non siano più necessari alle nostre finalità o laddove non vi siano contestazioni o controversie in essere, in caso di revoca del consenso o sua opposizione al trattamento, in caso di trattamento illecito, ovvero qualora sussista un obbligo legale di cancellazione; la limitazione – può chiedere la limitazione del trattamento dei suoi dati personali, quando ricorre una delle condizioni di cui all’art. 18 del GDPR; in tal caso, i suoi dati non saranno trattati, salvo che per la conservazione, senza il suo consenso fatta eccezione per quanto esplicitato nel medesimo articolo al comma 2. l’opposizione – può opporsi in qualunque momento al trattamento dei suoi dati sulla base di un nostro legittimo interesse, salvo che vi siano nostri motivi legittimi per procedere al trattamento che prevalgano sui suoi, per esempio per l’esercizio o la nostra difesa in sede giudiziaria; la sua opposizione prevarrà sempre e comunque sul nostro interesse legittimo a trattare i suoi dati per finalità di marketing; la portabilità – può chiedere di ricevere i suoi dati, o di farli trasmettere ad altro titolare da lei indicato, in un formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico.
Inoltre, ai sensi dell’art. 7, par. 3, GDPR, la informiamo che può esercitare in qualsiasi momento il suo diritto di revoca del consenso, senza che venga pregiudicata la liceità del trattamento basata sul consenso prestato antecedentemente. La informiamo che ha, altresì, diritto di proporre reclamo dinanzi all’Autorità di Controllo, che in Italia è il Garante per la Protezione dei Dati Personali.
Per esercitare tali diritti, segnalare problemi o chiedere chiarimenti sul trattamento dei propri dati personali può inviare una mail al seguente indirizzo: amiatanews@gmail.com oppure scrivere al Titolare del Trattamento all’indirizzo postale: IT 2000 di Marco Conti, Vicolo della Musica, 25 – 53025 Piancastagnaio (Siena)

Utilizzo dei cookie

Cosa sono i cookie
Un “cookie” è un file di testo creato sul computer dell’utente al momento in cui questo accede ad un determinato sito, col fine di immagazzinare informazioni che possono essere usate durante la visita corrente o in visite successive dello stesso sito. I cookie sono inviati da un server web (che è il computer sul quale è in esecuzione il sito web visitato) al browser dell’utente (Google Chrome, Mozilla Firefox, Internet Explorer, ecc) e memorizzati sul computer di quest’ultimo.

I cookie possono essere distinti sulla base di diversi criteri:

  • In base a chi li gestisce:
    • Cookie propri o di prima parte: si tratta dei cookie installati direttamente dal titolare del sito;
    • Cookie di terze parti: si tratta dei cookie installati attraverso il sito da soggetti terzi rispetto al titolare del sito.
  • In base al tempo in cui restano attivi:
    • Cookie di sessione: questi cookie conservano le informazioni necessarie durante la sessione di navigazione e vengono cancellati subito dopo la scadenza della sessione, ovvero con la chiusura del browser;
    • Cookie persistenti: sono conservati nel tuo computer per un certo tempo che va oltre la sessione di navigazione e il sito li legge ogni volta che effettui una nuova visita. Un cookie persistente possiede una data di scadenza determinata. Il cookie smetterà di funzionare dopo tale data.
  • In base alle finalità:
    I cookie vengono utilizzati per vari scopi. Si utilizzano, ad esempio, per memorizzare le preferenze dell’utente, per rendere più pertinenti gli annunci pubblicitari, per contare il numero di visitatori su una pagina.
    Sulla base delle diverse funzioni da essi svolti, i cookie utilizzati possono essere distinti in:

    • Cookie tecnici
      Sono i cookie che servono a effettuare la navigazione o a fornire un servizio richiesto dall’utente. Non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare del sito web. Senza il ricorso a tali cookie, alcune operazioni non potrebbero essere compiute o sarebbero più complesse e/o meno sicure.
    • Cookie di profilazione
      Sono i cookie utilizzati per tracciare la navigazione dell’utente in rete e creare profili sui suoi gusti, abitudini, scelte, ecc. Con questi cookie possono essere trasmessi al terminale dell’utente messaggi pubblicitari in linea con le preferenze già manifestate dallo stesso utente nella navigazione online.

Tipologie di cookie utilizzate 
I cookie si utilizzano per il funzionamento tecnico del carrello dei prodotti e per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sulle visite al sito. Non vengono invece in alcun modo utilizzati cookie per finalità profilanti, e ciò anche con riferimento all’installazione, attraverso il sito, di cookie di terze parti che potrebbero da queste essere utilizzati, in modo del tutto autonomo, per loro fini di profilazione.

Nome Durata Funzione
PHPSESSID Si cancella al termine della sessione di navigazione Identifica una sessione utente
cart_in_use 6 minuti Nell’ambito di una sessione di navigazione, memorizza i dati relativi ai prodotti che l’utente inserisce nel carrello per procedere all’acquisto.
_ga 2 anni Distingue gli utenti tra loro. Raccoglie dati in modo anonimo.
_gid 24 ore Distingue gli utenti tra loro. Raccoglie dati in modo anonimo.
_gat 1 minuto Limita la raccolta di dati in siti molto trafficati. Raccoglie dati in modo anonimo.
  • PHPSESSID, cart_in_use sono cookie tecnici necessari a procedere all’acquisto dei prodotti in vendita sul sito. La loro disattivazione impedisce solo il funzionamento del carrello dei prodotti.
  • _ga, _gid, _gat sono cookie di monitoraggio che possono essere disattivati senza alcuna conseguenza sulla navigazione sito. Per disabilitarli si veda la sezione successiva.
    Il sito si avvale del servizio Google Analytics della società Google, Inc. (di seguito “Google”) per la generazione di statistiche sull’utilizzo del sito web; Google Analytics utilizza cookie che non memorizzano dati personali. Le informazioni ricavabili dai cookie sull’utilizzo del sito web da parte degli utenti (compresi gli indirizzi IP) verranno trasmesse dal browser dell’utente a Google, con sede a 1600 Amphitheatre Parkway, Mountain View, CA 94043, Stati Uniti, e depositate presso i server della società stessa.
    Secondo i termini di servizio in essere, Google utilizzerà queste informazioni, in qualità di titolare autonomo del trattamento, allo scopo di tracciare e esaminare l’utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito ad uso degli operatori del sito stesso e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web, alle modalità di connessione (mobile, pc, browser utilizzato etc) e alle modalità di ricerca e raggiungimento delle pagine del portale. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Google non associerà gli indirizzi IP a nessun altro dato posseduto da Google.
    Per consultare l’informativa privacy della società Google, relativa al servizio Google Analytics, si prega di visitare il sito Internet http://www.google.com/intl/en/analytics/privacyoverview.html
    Per conoscere le norme sulla privacy di Google, si invita a vistare il sito Internet http://www.google.com/intl/it/privacy/privacy-policy.html
    Utilizzando questo sito, si acconsente al trattamento dei propri dati da parte di Google per le modalità e i fini sopra indicati.

Disattivazione dei cookie
È possibile negare il consenso all’utilizzo dei cookie selezionando l’impostazione appropriata sul proprio browser. Di seguito forniamo i link che spiegano come disabilitare i cookie per i browser più diffusi:

In alternativa è possibile disabilitare soltanto i cookie di Google Analytics, utilizzando il componente aggiuntivo fornito da Google per i browser principali.

** Sito sospeso **

Rimangono attivi: Facebook "Amiatanews", Twitter "Amiatanews", YouTube "Amiata News"

-----------------------------------

Comunicazione

Gli interessati alla proprietà/gestione di amiatanews.it
possono contattare:
* amiatanews@gmail.com *
 * +39 3381437834 *