Castiglione d’Orcia. Con la “Marcia sui sentieri partigiani”, i 30anni di gemellaggio con Dronero

0

Amiatanews (Daniele Palmieri): Castiglione d’Orcia 05/06/2017
Una delegazione della sezione ANPI castiglionese, ha partecipato alla manifestazione che si tiene nel Cuneese 

Il 2 giugno scorso una delegazione della sezione ANPI di Castiglione d’Orcia, guidata dal presidente Maurizio Formichi, ha partecipato alla “Marcia sui sentieri partigiani”, che si tiene nel Cuneese e raggiunge il Rifugio partigiano “Detto Dalmastro” in località “La Margherita”, nel Comune di Dronero.
Questa presenza si collega al gemellaggio che, 30 anni fa, unì gli ex partigiani del rifugio ed il Comune castiglionese, al quale venne conferita la tessera n. 240; vi fu la visita di una delegazione piemontese a Castiglione il 24 Maggio 1987. A monte di tutto questo, però, c’erano la conoscenza e l’amicizia di quattro partigiani toscani con quelli piemontesi: Giotto Bartolomei, Alfiero Cappelli, Arturo Scheggi e Giorgio Formichi che, richiamati alle armi dopo l’8 Settembre 1943, furono inviati ad un corso per avvistamento aereo in Val di Maira; qui decisero di unirsi ai partigiani guidati da Duccio Galimberti e combatterono a fianco  dei partigiani di quelle terre.
A tanti anni di distanza, in particolare Giorgio Formichi, che dell’ANPI locale è stato presidente di lungo corso  fino alla sua scomparsa tre anni fa, volle quell’incontro che si tenne tra la visibile commozione di quelli che erano stati a suo tempo i protagonisti di battaglie ed azioni partigiane. Ora la delegazione castiglionese, che ha portato anche una missiva di saluto e d’invito del sindaco Claudio Galletti, è tornata in Piemonte per mantenere quei legami e rinsaldarli.

Giorgio_Formichi

Share.

About Author

Leave A Reply