Arcidosso. Geotermia: il meetup 5 Stelle ha incontrato il Ministro Sergio Costa

Amiatanews: Arcidosso  17/01/2019
Venerdì 18 Gennaio a Civitavecchia

Venerdì 18 Gennaio a  Civitavecchia gli attivisti del meetup Arcidosso 5 stelle e alcuni dei referenti delle petizioni lanciate in Europa, hanno incontrato il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa.
“Un incontro tenutosi grazie a seguito del largo consenso ottenuto attraverso la petizione “No trivelle geotermiche profonde e lo stop agli incentivi previsti” – viene scritto nella nota stampa giunta questa mattina da Silvia Perfetti”
I delegati presenti, hanno presentato una lettera di intenti della cittadinanza in merito alla geotermia inquinante e speculativa sia al Ministro dell’Ambiente che al Dr. Renato Grimaldi direttore generale per il clima ed energia.
“Le richieste sono state accolte con dei preziosi suggerimenti relativi alla causa – continua la nota – . I delegati ringraziano Sergio Costa e Renato Grimaldi per la sensibilità dimostrata in materia e tutti i petenti che con la loro partecipazione attiva hanno consentito tutto questo.”

Di seguito, a completamento dell’informazione, pubblichiamo il testo integrale della lettera cortesemnete inviataci assieme alla nota stampa

All’Attenzione del Ministro dell’Ambiente Sergio Costa

Gentile Ministro Sergio Costa,

lo scorso ottobre le abbiamo consegnato a mano questo documento:
https://www.change.org/p/no-alle-trivelle-geotermiche-inquinanti-stop-agli-incentivi-all e-false-rinnovabili
Nella  petizione è stato raccolto il supporto dei cittadini e degli attivisti dei comitati al comunicato lanciato dai  MEET-UP 5 STELLE CONGIUNTI DI TOSCANA, LAZIO, LOMBARDIA, SICILIA, CAMPANIA. Per dire un NO alle trivelle geotermiche profonde inquinanti e richiedere uno stop agli incentivi previsti per queste false rinnovabili nel decreto FER1.
La nostra richiesta è stata pienamente accolta dal presente Ministero sul decreto FER1, tuttavia abbiamo mantenuto attiva la petizione raggiungendo ad oggi 5160 adesioni  perchè crediamo che questo intento debba essere perseguito anche nel successivo decreto FER2.
L’uso di trivelle geotermiche profonde rappresenta una forma di sfruttamento energetico assolutamente incauta, pericolosa e distruttiva per il territorio italiano sotto ogni aspetto, ivi inclusi i pericoli per le attività agroalimentari, turistiche e per la salute stessa della popolazione; E’ una falsa rinnovabile, infatti oltre ad emettere più CO2 di una moderna centrale turbo-gas, dopo 7-10 anni i pozzi produttivi si esauriscono e bisogna ri-trivellare andando più in profondità, riducendo a groviera i terreni, che spesso collassano per il fenomeno della subsidenza.
I nuovi piani energetici regionali del Lazio e della Toscana prevedono un dilagare delle trivellazioni geotermiche profonde: saranno alcune centinaia, con una particolare e davvero preoccupante concentrazione nel Lazio, in Toscana, in Campania, in Sicilia e in Sardegna, interi territori abitati da decine di migliaia di persone.
Queste trivellazioni profonde di 3-7 Km metteranno in pericolo falde acquifere potabili, equilibrio idrogeologico, provocheranno un aumento dei terremoti indotti, immetteranno in atmosfera tonnellate all’anno di sostanze tossiche e velenose come Idrogeno Solforato, Mercurio, Metano, Ammoniaca e CO2.
Come abbiamo potuto apprendere dal Piano energia-clima 2019, c’è una concreta sensibilità in merito alla riduzione dei gas climalteranti in accordo con il Patto di Parigi.
Chiediamo quindi che venga modificata la pagina 47 di tale documento perché, se si investe su questo tipo di geotermia inquinante e speculativa, si va certamente contro tali obiettivi positivi.
Gli scienziati Riccardo Basosi e Mirko Bravi sulla rivista “Quale Energia” (Giugno/Luglio 2015) riportano le seguenti affermazioni, definendo “Geotermia di Impatto” le trivelle profonde geotermiche:
“ ….Il protocollo di Kioto e l’IPCC hanno considerato fino ad ora tutti i tipi di centrali geotermiche senza emissioni di C02 e gas climalteranti, adottando il concetto – ormai dimostratosi errato – che le emissioni naturali di Co2 delle zone geotermiche siano paragonabili a quelle causate dallo sfruttamento energetico delle stesse zone, trascurando la variabile temporale. Non hanno lo stesso effetto ambientale emissioni prodotte nell’arco di 30 anni di vita di una centrale o emissioni naturali di pari entità che si generino in  100.000 anni…“.
Tesi confermata per quanto riguarda le centrali geotermiche in Toscana dalla Delibera della Giunta Regionale Toscana n. 344 del 22 Marzo 2010: D.R.C n. 44/2008- PRMM 2008-2010: approvazione criteri direttivi per il contenimento delle emissioni in atmosfera delle centrali geotermoelettriche.
“L’emissione specifica di anidride carbonica al 2007 risulta molto maggiore per le centrali dell’area amiatina (852 t/GWh) con valori più che doppi rispetto all’area tradizionale ( 308 t/GWh)”.
Vengono riportate anche le emissioni di CO2 di una moderna centrale termoelettrica alimentata a metano a cogenerazione (circa 350 t/GWh) e quelle di una centrale termoelettrica alimentata a olio combustibile (circa 700 t/GWh).
Risulta evidente che le centrali dell’Amiata emettono anidride carbonica più del doppio di una centrale a metano a cogenerazione; non solo, paradossalmente emettono 152 t di CO2 in più di una centrale alimentata a olio combustibile. La C02 risulta essere presente nelle emissioni  alle centrali dell’Amiata in maniera abbastanza costante.Una centrale da 20 MW emette in media anidride carbonica dai 9000 ai 10.000 kg/h con picchi di 11.000 Kg/h. (In Amiata sono presenti 5 centrali : PC3, PC4, PC5 da 20 MW ciascuna nell’area geotermica di Piancastagnaio; Bagnore 3 da 20 MW e Bagnore 4 da 40 MW nell’area geotermica di Bagnore).
Queste centrali inoltre emettono una rilevante quantità di metano, altro gas climalterante. Nonostante questo si vogliono incrementare le trivellazioni anche sullo stesso Monte Amiata.
Tutto questo non solo non è in linea con gli obiettivi preposti e con il Patto di Parigi, viola anche abbondantemente il Patto di Kioto.
Inoltre i filtri AMIS presenti nelle centrali geotermiche sono efficaci solo parzialmente, agiscono solo sull’idrogeno solforato e sul mercurio (in un solo impianto anche sull’ammoniaca). Sono soggetti a blocchi frequenti e non vengono riparati immediatamente. Secondo l’Atlante dei conflitti ambientali, le emissioni giornaliere delle centrali geotermiche dell’Amiata misurate dall’Arpat con filtri AMIS attivi sono pari a 918 tonnellate di anidride carbonica, 15 tonnellate di metano, 1322 chili di idrogeno solforato, 960 grammi di mercurio (che si accumula nell’ambiente e passa nella catena alimentare), 180 grammi di arsenico, 4389 chili di ammoniaca. E nel 2014 non era ancora in funzione la centrale Bagnore 4.
Nel 2016 i filtri AMIS si sono bloccati ben 52 volte nelle sole centrali flash del Comune di Santa Fiora (GR) sul Monte Amiata in Toscana.
L’attività delle centrali geotermiche in stato di blocco di filtri AMIS dovrebbe essere completamente sospesa perché come è riconosciuto dagli studi vigenti,  la centrale geotermica in funzione è pericolosa per l’uomo e soprattutto per i plessi scolastici nelle vicinanze, perché si sottopongono i bambini ad emissioni che non solo sono tossiche ma altamente velenose.
Si noti anche  che l’Italia ha adempiuto per la prima volta nel maggio scorso all’obbligo di comunicare all’UE le emissioni di mercurio in atmosfera delle centrali geotermiche: 2,05 tonnellate nel 2014; 0,98 tonnellate nel 2015; 0,39 tonnellate nel 2016.
Chiediamo quindi, vista la criticità della situazione, che quanto è stato intrapreso nel decreto FER1 sia confermato nel decreto FER2.
E che ci sia una modifica incisiva della pagina 47 del Piano Energia-Clima 2019, evitando nuove installazioni on shore di Trivelle geotermiche profonde nel nostro territorio Italiano e garantendo il rispetto dei cittadini e dell’ambiente circostante in linea con la risposta che ci chiede l’Europa.
Invitiamo il presente governo a  puntare sulle vere rinnovabili e a incentivare, nel caso della geotermia, solo le piccole utilizzazioni a bassa entalpia a non più di 200 metri di profondità fino a 1 MW di potenza.
Certi della sua sensibilità, la ringraziamo anticipatamente.
I cittadini sottoscriventi la petizione
I meetup aderenti all’Iniziativa
I delegati delle petizioni lanciate in Europa


Fonti.
Comunicato stampa Geotermia SI del 17/01/2019

Lascia un commento

ATTIVA COOKIES
Chiudi questa finestra e acconsenti ai cookie su questo sito Acconsento

Dati personali

Privacy e cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE n. 679/2016 (“GDPR”), dell’art. 13 e dell’art. 122 del D.lgs. 196/2003 (“Codice in materia di protezione dei dati personali”) e del provvedimento del Garante della privacy dell’8 maggio 2014 (“Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie”)

La presente informativa è resa a coloro che si collegano al presente sito internet di titolarità di IT 2000 di Marco Conti (ditta individuale). Essa ha lo scopo di descrivere il trattamento dei dati personali degli utenti che consultano il Sito e/o che usufruiscono dei servizi resi accessibili attraverso il Sito stesso, quali a titolo meramente esemplificativo, acquisto on line di libri, l’iscrizione alla newsletter. La presente informativa è resa soltanto per il Sito e per gli ulteriori siti di titolarità di IT 2000 di Marco Conti, ma non anche per altri siti web di titolarità di terzi eventualmente consultati dagli utenti tramite appositi link. Si invitano gli utenti a leggere attentamente la presente informativa prima di inoltrare qualsiasi tipo di informazione personale e/o compilare qualunque modulo elettronico presente sul Sito.

Titolare e responsabile del trattamento dei dati personali
Titolare del trattamento IT 2000 di Marco Conti, con sede legale in Vicolo della Musica, 25, Piancastagnaio Siena P. IVA 01259640520 – Cod. Fiscale CNT MRC 62L26 H5L1T.
Non è stato nominato il responsabile della protezione dei dati (DPO) di cui all’art.37 del regolamento UE 2016/679 in quanto le attività principali del titolare del trattamento non consistono nel monitoraggio regolare e sistematico degli interessati su larga scala, né nel trattamento su larga scala di categorie particolari di dati di cui all’articolo 9.

Tipologia di dati trattati
IT 2000 di Marco Conti, titolare di Amiatanews, può raccogliere alcuni dati inseriti dagli utenti nei moduli (form), quali ad esempio nome, cognome, indirizzo email e/o altri dati personali eventualmente forniti volontariamente dagli utenti durante la fase di iscrizione alla newsletter o altre richieste inoltrate dall’utente tramite il Sito.
Il Sito è accessibile agli utenti senza necessità di conferimento dei propri dati personali.

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo Sito acquisiscono automaticamente, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati provenienti dal browser utilizzato che vengono poi trasmessi implicitamente nell’uso dei protocolli di comunicazione Internet. Rientrano in questa categoria di dati, ad esempio, gli indirizzi IP, i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al Sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, la fascia oraria della richiesta al server, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente. Si tratta di informazioni che, di base, non sono raccolte per essere associate a interessati identificati e che possono essere utilizzate da IT 2000 di Marco Conti al fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del Sito e per controllarne il corretto funzionamento. Tali informazioni potrebbero, inoltre, essere utilizzate per l’accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del Sito.

Finalità e base giuridica del trattamento
I dati personali degli utenti del Sito saranno trattati esclusivamente secondo le finalità e modalità di seguito descritte nell’elenco che segue:

  • Rilevare la sua esperienza d’uso delle nostre piattaforme, dei prodotti e servizi che offriamo e assicurare il corretto funzionamento delle pagine web e dei loro contenuti.
    I trattamenti posti in essere per queste finalità si basano su un legittimo interesse del Titolare.

Modalità del trattamento
Il trattamento dei dati personali avverrà nel pieno rispetto dei principi di riservatezza, correttezza, necessità, pertinenza, liceità e trasparenza imposti dal GDPR. Il trattamento dei dati personali verrà effettuato prevalentemente mediante l’utilizzo di strumenti elettronici, ma anche in modo manuale-cartaceo, in conformità con le disposizioni normative vigenti. Idonee misure di sicurezza saranno osservate per prevenire la perdita dei dati personali, usi illeciti o non corretti degli stessi ovvero accessi non autorizzati.

Natura obbligatoria o facoltativa del conferimento dei dati
Il conferimento da parte dell’utente dei propri dati personali (come meglio individuati nel relativo form di raccolta dati con apposita dicitura) è necessario, a seconda dei casi, per evadere richieste e domande dell’utente o per fornirgli i beni e servizi domandati. Il mancato conferimento di tali dati impedisce, pertanto, all’utente di ricevere le informazioni, i beni e/o servizi richiesti. Il trattamento dei dati in questione, in quanto volto a evadere richieste dell’interessato, non necessita dell’espresso consenso dell’utente. Il conferimento da parte dell’utente dei dati personali per finalità di marketing è, invece, facoltativo e il relativo trattamento può avvenire soltanto con l’espresso consenso dell’utente. Il mancato conferimento dei dati personali per tali finalità non impedisce all’utente l’accesso alle varie aree del Sito ovvero il ricevimento delle informazioni o la fornitura dei beni e/o servizi richiesti.

Ambito di comunicazione e diffusione dei dati
Per il perseguimento delle finalità di cui ai punti precedenti e nei limiti di quanto a ciò strettamente necessario, i dati personali dell’utente potranno essere portati a conoscenza di dipendenti e collaboratori di IT 2000 di Marco Conti, all’uopo nominati responsabili e/o incaricati del trattamento, in ragione e nei limiti delle mansioni ed incarichi ai medesimi assegnati. Potranno, inoltre, venire a conoscenza dei dati personali dell’utente i seguenti soggetti che svolgono attività connesse e/o di supporto alle attività di IT 2000 di Marco Conti e a cui quest’ultima potrebbe rivolgersi – previa nomina quali responsabili del trattamento – per l’espletamento delle predette attività, nei limiti di quanto a ciò strettamente necessario e nel rispetto delle finalità di cui ai precedente punti: i gestori e amministratori del sistema informatico di cui IT 2000 di Marco Conti si avvale; i soggetti che svolgono attività di assistenza e consulenza in favore di IT 2000 di Marco Contiin materia amministrativa, contabile, fiscale e legale; i soggetti che svolgono in favore di IT 2000 di Marco Conti attività logistica, di spedizione e trasporto; i soggetti a cui la facoltà di accedere ai dati personali dell’utente è riconosciuta da disposizioni di legge, regolamenti e/o dalla normativa comunitaria.

Conservazione dei dati
I dati personali forniti saranno trattati per tutta la durata del rapporto contrattuale tra di noi in essere e ulteriormente conservati esclusivamente per il periodo previsto per l’adempimento di obblighi di legge, sempre che non risulti necessario conservarli ulteriormente per difendere o far valere un diritto o per adempiere a eventuali ulteriori obblighi di legge o ordini delle Autorità.

Diritti degli interessati
In relazione al trattamento dei dati personali, l’interessato ha diritto di chiedere a IT 2000 di Marco Conti  l’accesso – può chiedere conferma che sia o meno in essere un trattamento di dati che la riguardano, oltre a maggiori chiarimenti circa le informazioni di cui alla presente Informativa, nonché di ricevere i dati stessi, nei limiti della ragionevolezza; la rettifica: può chiedere di rettificare o integrare i dati che ci ha fornito o comunque in nostro possesso, qualora inesatti; la cancellazione – può chiedere che i suoi dati acquisiti o trattati da IT 2000 di Marco Conti vengano cancellati, qualora non siano più necessari alle nostre finalità o laddove non vi siano contestazioni o controversie in essere, in caso di revoca del consenso o sua opposizione al trattamento, in caso di trattamento illecito, ovvero qualora sussista un obbligo legale di cancellazione; la limitazione – può chiedere la limitazione del trattamento dei suoi dati personali, quando ricorre una delle condizioni di cui all’art. 18 del GDPR; in tal caso, i suoi dati non saranno trattati, salvo che per la conservazione, senza il suo consenso fatta eccezione per quanto esplicitato nel medesimo articolo al comma 2. l’opposizione – può opporsi in qualunque momento al trattamento dei suoi dati sulla base di un nostro legittimo interesse, salvo che vi siano nostri motivi legittimi per procedere al trattamento che prevalgano sui suoi, per esempio per l’esercizio o la nostra difesa in sede giudiziaria; la sua opposizione prevarrà sempre e comunque sul nostro interesse legittimo a trattare i suoi dati per finalità di marketing; la portabilità – può chiedere di ricevere i suoi dati, o di farli trasmettere ad altro titolare da lei indicato, in un formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico.
Inoltre, ai sensi dell’art. 7, par. 3, GDPR, la informiamo che può esercitare in qualsiasi momento il suo diritto di revoca del consenso, senza che venga pregiudicata la liceità del trattamento basata sul consenso prestato antecedentemente. La informiamo che ha, altresì, diritto di proporre reclamo dinanzi all’Autorità di Controllo, che in Italia è il Garante per la Protezione dei Dati Personali.
Per esercitare tali diritti, segnalare problemi o chiedere chiarimenti sul trattamento dei propri dati personali può inviare una mail al seguente indirizzo: amiatanews@gmail.com oppure scrivere al Titolare del Trattamento all’indirizzo postale: IT 2000 di Marco Conti, Vicolo della Musica, 25 – 53025 Piancastagnaio (Siena)

Utilizzo dei cookie

Cosa sono i cookie
Un “cookie” è un file di testo creato sul computer dell’utente al momento in cui questo accede ad un determinato sito, col fine di immagazzinare informazioni che possono essere usate durante la visita corrente o in visite successive dello stesso sito. I cookie sono inviati da un server web (che è il computer sul quale è in esecuzione il sito web visitato) al browser dell’utente (Google Chrome, Mozilla Firefox, Internet Explorer, ecc) e memorizzati sul computer di quest’ultimo.

I cookie possono essere distinti sulla base di diversi criteri:

  • In base a chi li gestisce:
    • Cookie propri o di prima parte: si tratta dei cookie installati direttamente dal titolare del sito;
    • Cookie di terze parti: si tratta dei cookie installati attraverso il sito da soggetti terzi rispetto al titolare del sito.
  • In base al tempo in cui restano attivi:
    • Cookie di sessione: questi cookie conservano le informazioni necessarie durante la sessione di navigazione e vengono cancellati subito dopo la scadenza della sessione, ovvero con la chiusura del browser;
    • Cookie persistenti: sono conservati nel tuo computer per un certo tempo che va oltre la sessione di navigazione e il sito li legge ogni volta che effettui una nuova visita. Un cookie persistente possiede una data di scadenza determinata. Il cookie smetterà di funzionare dopo tale data.
  • In base alle finalità:
    I cookie vengono utilizzati per vari scopi. Si utilizzano, ad esempio, per memorizzare le preferenze dell’utente, per rendere più pertinenti gli annunci pubblicitari, per contare il numero di visitatori su una pagina.
    Sulla base delle diverse funzioni da essi svolti, i cookie utilizzati possono essere distinti in:

    • Cookie tecnici
      Sono i cookie che servono a effettuare la navigazione o a fornire un servizio richiesto dall’utente. Non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare del sito web. Senza il ricorso a tali cookie, alcune operazioni non potrebbero essere compiute o sarebbero più complesse e/o meno sicure.
    • Cookie di profilazione
      Sono i cookie utilizzati per tracciare la navigazione dell’utente in rete e creare profili sui suoi gusti, abitudini, scelte, ecc. Con questi cookie possono essere trasmessi al terminale dell’utente messaggi pubblicitari in linea con le preferenze già manifestate dallo stesso utente nella navigazione online.

Tipologie di cookie utilizzate 
I cookie si utilizzano per il funzionamento tecnico del carrello dei prodotti e per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sulle visite al sito. Non vengono invece in alcun modo utilizzati cookie per finalità profilanti, e ciò anche con riferimento all’installazione, attraverso il sito, di cookie di terze parti che potrebbero da queste essere utilizzati, in modo del tutto autonomo, per loro fini di profilazione.

Nome Durata Funzione
PHPSESSID Si cancella al termine della sessione di navigazione Identifica una sessione utente
cart_in_use 6 minuti Nell’ambito di una sessione di navigazione, memorizza i dati relativi ai prodotti che l’utente inserisce nel carrello per procedere all’acquisto.
_ga 2 anni Distingue gli utenti tra loro. Raccoglie dati in modo anonimo.
_gid 24 ore Distingue gli utenti tra loro. Raccoglie dati in modo anonimo.
_gat 1 minuto Limita la raccolta di dati in siti molto trafficati. Raccoglie dati in modo anonimo.
  • PHPSESSID, cart_in_use sono cookie tecnici necessari a procedere all’acquisto dei prodotti in vendita sul sito. La loro disattivazione impedisce solo il funzionamento del carrello dei prodotti.
  • _ga, _gid, _gat sono cookie di monitoraggio che possono essere disattivati senza alcuna conseguenza sulla navigazione sito. Per disabilitarli si veda la sezione successiva.
    Il sito si avvale del servizio Google Analytics della società Google, Inc. (di seguito “Google”) per la generazione di statistiche sull’utilizzo del sito web; Google Analytics utilizza cookie che non memorizzano dati personali. Le informazioni ricavabili dai cookie sull’utilizzo del sito web da parte degli utenti (compresi gli indirizzi IP) verranno trasmesse dal browser dell’utente a Google, con sede a 1600 Amphitheatre Parkway, Mountain View, CA 94043, Stati Uniti, e depositate presso i server della società stessa.
    Secondo i termini di servizio in essere, Google utilizzerà queste informazioni, in qualità di titolare autonomo del trattamento, allo scopo di tracciare e esaminare l’utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito ad uso degli operatori del sito stesso e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web, alle modalità di connessione (mobile, pc, browser utilizzato etc) e alle modalità di ricerca e raggiungimento delle pagine del portale. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Google non associerà gli indirizzi IP a nessun altro dato posseduto da Google.
    Per consultare l’informativa privacy della società Google, relativa al servizio Google Analytics, si prega di visitare il sito Internet http://www.google.com/intl/en/analytics/privacyoverview.html
    Per conoscere le norme sulla privacy di Google, si invita a vistare il sito Internet http://www.google.com/intl/it/privacy/privacy-policy.html
    Utilizzando questo sito, si acconsente al trattamento dei propri dati da parte di Google per le modalità e i fini sopra indicati.

Disattivazione dei cookie
È possibile negare il consenso all’utilizzo dei cookie selezionando l’impostazione appropriata sul proprio browser. Di seguito forniamo i link che spiegano come disabilitare i cookie per i browser più diffusi:

In alternativa è possibile disabilitare soltanto i cookie di Google Analytics, utilizzando il componente aggiuntivo fornito da Google per i browser principali.