Siena e provincia. Successo per il Festival dei Luoghi Medievali. Presenti anche Chiusi, Montepulciano, Monteriggioni e San Gimignano:

0

Amiatanews: Pistoia 02/10/2018
A Pistoia il 28, 29 e 30 Settembre 2018 

Grande successo per il Festival dei Luoghi Medievali, il primo Festival dedicato ai luoghi medievali italiani eccellenti, che si è tenuto a Pistoia dal 28 al 30 settembre 2018. Presenti anche i comuni di Chiusi, Montepulciano, Monteriggioni e San Gimignano.
L’iniziativa, ideata e coordinata fin dalla sua prima edizione del 2011 da Associazione MusiKé con la compartecipazione del Comune di Pistoia, ha assunto quest’anno una nuova veste con un format che mira nella città toscana alla promo-commercializzazione dei Comuni italiani a forte identità medievale quali destinazioni eccellenti di turismo storico e rievocativo.
Molto il pubblico che domenica mattina ha assistito al corteggio di 15 gruppi storici e 500 figuranti che hanno animato le strade della città. Il corteggio è culminato in Piazza Duomo con una rassegna di tutte le delegazioni partecipanti ed una esibizione corale degli sbandieratori di Pistoia, Volterra, Pescia e Fivizzano. Tra i gruppi storici “ospiti” della manifestazione: la Compagnia d’Arme Santaccio da Pistoia di Chiusi, le Contrade e le Compagnie degli Sbandieratori e dei Balestrieri di Volterra, i Rioni di Pescia, gli Sbandieratori di Fivizzano, l’Associazione Agresto di Monteriggioni.Pistoia_Festival_dei_Luoghi_Medievali_2018_foto_Sandro_Nerucci_02Il Festival si è aperto venerdì pomeriggio alla presenza di Elena Di Raco, responsabile ENIT, di Stefano Ciuoffo, Assessore Attività produttive, al credito, al turismo, al commercio, Regione Toscana, di Roberta Benini, Presidente del Comitato per la valorizzazione delle Associazioni e delle Manifestazioni di Rievocazione e Ricostruzione Storica della Regione Toscana, di Alessandro Sabella, Assessore Politiche giovanili, Politiche della collina e per la montagna, Partecipazione, Tradizioni e manifestazioni Jacopee, Servizi demografici, Statistica, Turismo, Comune di Pistoia, e di Renato Chiti, Presidente dell’Associazione Culturale Musikè.
La giornata di sabato, invece, è stata dedicata a un workshop sul turismo medievale, durante il quale i delegati comunali hanno presentato le loro attrattive e manifestazioni storiche di maggiore interesse ad una selezione di giornalisti del settore, giunti a Pistoia appositamente per il Festival. Al tavolo di lavoro anche Medieval Italy, società di destination management, che ha proposto case histories su alcune destinazioni medievali italiane e soluzioni per un’offerta web mirata.
18 i comuni presenti in questa edizione del Festival, di cui 14 della regione Toscana (Chiusi, Fosdinovo, Casola in Lunigiana, Gallicano, Fabbriche di Vergemoli, Montepulciano, Monteriggioni, San Gimignano, Vinci, Volterra, Massa Marittima, Pescia, Fivizzano, Serravalle Pistoiese), e 4 provenienti da Bevagna (Umbria), Gradara (Marche), Incisa Scapaccino (Piemonte) e San Leo (Emilia Romagna).

www.festivaldeiluoghimedievali.it


Fonti.
Comunicato Stampa www.spaini.it  02/10/2018

Share.

About Author

Leave A Reply