Radicofani. Ai “Giorni di Ghino” un fine settimana di qualità con Boccaccio, Molière e musica balcanica

0

Amiatanews: Radicofani 02/08/2017
Entra nel vivo il festival che prende il nome dal famoso personaggio

Va avanti spedito il ricco cartellone dei “Giorni di Ghino”, a Radicofani, che propone per venerdì 4 agosto (ore 21, piazza del teatro, ingresso gratuito) uno spettacolo teatrale di Alessandro Calonaci e della Compagnia Mald’Estro, che prende spunto dalle storie più spassose di Boccaccio.“Le beffe del Decamerone”. Nella serata non poteva mancare la lettura della novella che vede protagonista il personaggio locale più noto, Ghino di Tacco. Lo spettacolo vero e proprio è un collage delle novelle più conosciute e divertenti del grande capolavoro del Trecento, con Alessandro Calonaci, Mery Nacci, Christian Vertucci, Elena Palloni, Sonia Fiaschi. Adattamento e regia Alessandro Calonaci e Armando Burgassi

Sabato 5 agosto, ecco i Varna Boulevard – Balkan Orkestar (ore 21,45, piazza san Pietro, ingresso gratuito). Ovvero: Daniele Belloni (clarinetto) – Andrea Sani (chitarra e voce), Raffaele Contorni (batteria), Stefano Pioli (tastiere), Matteo Fiorini (chitarra elettrica); Duccio Nocchi (bombardino); Carlo Bellucci (basso), Lorella Minelli (voce). Il gruppo propone un viaggio nella musica est europea passando per Varna e tutto il mondo antico. Il gruppo folk rock “Varna Boulevard ” ripercorre un viaggio nella musica e nella danza europea, partendo dal Sud Italia toccando la Puglia con la pizzica e la Campania con le tammuriate, fino a suonare le corde della musica balcanica, passando per gli andrò francesi. Si insinua nelle danze macedoni e nei balli serbi, non tralasciando la tradizione della musica klezmer e russa.Il viaggio è un ballo dopo l’altro, attraverso canzoni che hanno fatto la storia della musica folk dell’Est Europa, a passo di camminanti senza mai fermarsi. Il nome Varna Boulevard nasce da Varna, in bulgaro Варна, conosciuta anche come “la perla del Mar Nero”. La città, posta nella parte orientale del Paese,è il capoluogo della regione di Varna e un importante porto, vicino al lago Varnesko (di Varna).

Radicofani_Piazza_Ghino_di_Tacco

Domenica  6 Agosto (ore 21, Contignano, piazza Della Torre, ingresso gratuito) va in scena il celebre “Tartufo” di Moliere, sempre nella versione della Compagnia Mald’Estro. Il protagonista è l’emblema dell’ipocrita, che vive sotto la maschera della devozione religiosa e dell’amicizia per approfittare della fiducia, per trarre vantaggi e, in seguito, tradire chi prende di mira. Oggi, in questo momento storico, dove la comunicazione ha un valore maggiore dell’informazione, Tartufo, si erge ad essere ancora di assoluta attualità. L’adattamento di Calonaci, che ne cura anche la regia, vuole andare appunto in questa direzione, facendo del personaggio Tartufo uno dei tanti oscuri protagonisti che nel nostro quotidiano muovono i fili delle nostre esistenze. Il tutto è condito, grazie alla capacità degli attori della compagnia, con contrappunti esilaranti e comici come nella tradizione della migliore Commedia dell’arte alla quale tanto deve l’estro e il genio di Moliere.


Fonti
Comunicato stampa Comune di Radicofani del 24/07/2017

Share.

About Author

Leave A Reply