Piancastagnaio. “Tesi condivise”, il dono di due giovani tra l’economia e la storia di Stosa Cucine

Amiatanews (Marco Conti): Piancastagnaio 26/12/2015
Giulia Vichi ed Alessandro Guerrini, protagonisti con le loro tesi di laurea su Stosa Cucine S.p.A.
Il fondatore Maurizio Sani, ha mostrato emozioni, riconoscenza e gratitudine per i due giovani, per i propri familiari e dipendenti.
L’orgoglio delle proprie origini, l’impegno, la volontà i fattori del successo.

L’avevamo definita una “strenna di Natale” per Piancastagnaio, probabilmente scegliendo un’appropriata definizione nel nostro articolo di presentazione, quasi certi della qualità di una mattinata, come quella della Vigilia di Natale di giovedì, quando abbiamo assistito all’incontro “Tesi condivise – Il racconto di un’esperienza (anzi due)”, ovvero l’esposizione delle tesi di laurea di due giovanissimi laureati di Piancastagnaio, che hanno scelto l’azienda Stosa Cucine S.p.A., come esempio imprenditoriale per la discussione della loro tesi di laurea in discipline economiche.
Una mattinata all’insegna della sobrietà e, soprattutto, del riconoscimento e della riconoscenza, che i protagonisti suddetti, si son reciprocamente e rispettosamente scambiati; frutto, per gli uni e per gli altri, del lavoro, l’impegno, la ricerca, lo studio, l’attaccamento alle origini e la determinazione. Gli stessi valori per l’uomo e l’impresa, come a farne un tuttuno e, da lì, il successo.
Una sala partecipata, quella del Tetro Belvedere di Piancastagnaio, dove erano presenti alcune decine di persone, ad iniziare dai neo dottori in materie economiche e management Giulia Vichi e Alessandro Guerrini, assieme ai loro familiari ed amici, la Famiglia Sani proprietaria di Stosa Cucine SpA, con Maurizio Amministratore dell’azienda, la moglie Adriana ed uno dei figlioli, David, Direttore Commerciale Italia. In sala anche diversi dipendenti dell’azienda.
Per l’Amministrazione Comunale, presente il Consigliere Comunale Samuele Bechini, che, nel suo intervento, ha salutato a nome del Sindaco Vagaggini, i due giovani e la stessa famiglia Sani. Presenti anche alcune testate giornalistiche, come il Corriere di Siena, mentre, la Pro Loco di Piancastagnaio, ha curato, assieme gli organizzatori, l’ospitalità e il rinfresco di benvenuto.

Maurizio Sani, fondatore a Piancastagnaio nel 1964 dell’azienda, non ha nascosto la sua emozione durante e dopo la presentazione di un filmato realizzato proprio per i 50anni dalla fondazione della Stosa. Da subito, come suo costume, ha voluto con cortesia e gratitudine rivolgersi ai propri collaboratori ed agli stessi neo dottori, per i risultati raggiunti dovuti all’impegno, al credere ed alla di volontà ricevuta con forza dalla propria famiglia, sempre al suo fianco, e da un territorio “vulcanico”, come lo stesso Maurizio (ci permetterà la confidenza), che sempre ha posto l’appartenenza delle origini amiatine, di Piancastagnaio in particolare, come una delle essenze della propria vita e, quindi, della stessa azienda di proprietà.
La volontà dunque, il “combattere”, ovvero l’impegno ed il coraggio delle scelte, come base del successo e non la fortuna. “Alla fortuna ho sempre creduto poco…”, ha esordito in uno dei sui interventi Sani. Il fondatore di Stosa Cucine, rivolgendosi in particolar modo ai propri collaboratori presenti, ha parlato anche dell’importanza di avere attorno a se un team di 180 persone generose nel lavoro e ben preparate, che amano la propria attività e che sono motivo di orgoglio per se e per tutta l’azienda.

Piancastagnaio_Tesi_Condivise_Stosa_2015_12_24_005
Un principio che Sani, ha colto nel lavoro di Giulia ed Alessandro, che, parlando di Stosa il giorno della loro laurea in due importanti atenei come l’Università Bocconi di Milano e quella di Siena, han dimostrato riconoscenza all’imprenditoria amiatina e un forte legame al territorio.
Giuseppe Sani, nipote di Maurizio, appassionato scrittore e giornalista, storico del territorio, ha condotto con sobrietà e semplicità l’incontro, così come consuetudine e bravura, moderando gli interventi e ponendo domande sulle tesi di laurea ai due giovani, che, non poteva essere altrimenti, hanno illustrato il proprio lavoro con chiarezza e, soprattutto, semplicità, a testimonianza della padronanza sulla materia e sul lavoro svolto.

Alessandro Guerrini, dottore in Economia e Commercio (laurea triennale conseguita all’Università di Siena) ed oggi quasi al termine di un’ulteriore specializzazione, rispondendo alle domande del moderatore, ha illustrato i principi guida della sua tesi: “Strategie di sviluppo imprenditoriale nel territorio del Monte Amiata: il caso Stosa Cucine S.p.A.”; uno studio che ha riguardato, oltre a Stosa Cucine, altre nove aziende dell’Amiata. Alla domanda del Sani, sulle motivazioni che l’han portato ad occuparsi di questa azienda, Guerrini ha risposto che il motivo principale è stato proprio quello di “valorizzare il territorio dove sono nato e cresciuto, a dispetto di un posizionamento dell’economia amiatina, troppo a margine di quella nazionale e delle grandi infrastrutture. Proprio in questo senso, Stosa Cucine ha dimostrato e dimostra come la volontà ed il credere, la preparazione ed il lavoro, la capacità e la formazione  siano motivo di riuscita anche in zone di indubbio disagio per le imprese”. Secondo Guerrini, sotto l’aspetto puramente imprenditoriale, Stosa Cucine sta affrontando in maniera efficace due situazioni altrettanto importanti, ovvero il mercato nazionale e quello internazionale, come testimoniano i dati e le informazioni raccolte, anche direttamente dalla stessa Stosa, in continuo trend positivo, pur in periodi dove la crisi nazionale e mondiale ha causato effetti contrari per moltissime aziende. Riferendesi all’organizzazione aziendale, lo studente si è soffermato su come Stosa Cucine abbia le caratteristiche tipiche della maggior parte delle impresa italiana, con una proprietà familiare che nel tempo si è dotata di una struttura manageriale propria che ne ha assimilato le caratteristiche e peculiarità,  a divenirne parte in termini di affidabilità ed obiettivi. Un’azienda che ha fatto del vero “Made in Italy” la sua strategia vincente assieme alla duttilità che l’ha portata ad adattarsi ai cambiamenti del mercato col giusto rinnovo delle strategie.
Nel ringraziare il Prof. Lorenzo Zanni, suo relatore della tesi e docente di Marketing Internazionale presso l’ateneo senese, Alessandro ha parlato della disponibilità del docente a collaborazioni sul territorio ed in particolare con Stosa Cucine. Nella stesura della tesi, il modello applicato da Guerrini è stato quello denominato “Concorrenza allargata”, ideato e sviluppato da Michael Eugene Porter, famoso accademico ed economista statunitense. Il modello di Porter ha individuato delle “forze” che operano nell’ambiente economico e che, con la loro azione, possono togliere nel lungo periodo redditività alle imprese. Tali forze agiscono infatti con continuità, e, se non opportunamente gestite, potrebbero portare alla perdita di competitività. Gli attori di tali forze sono la concorrenza diretta, i fornitori, i clienti, i potenziali entranti e i produttori di beni sostitutivi.
Alessandro Guerrini, ha considerato l’Amiata inserita in un ambito socio-economico-demografico, come una “barriera” con difficile accesso in ingresso ed in uscita rispetto alla concorrenza. Il suo elaborato “Strategie di sviluppo imprenditoriale nel territorio del Monte Amiata: il caso Stosa Cucine”, è diviso in tre capitoli: il primo, dedicato alla storia dell’economia sviluppata nell’area del Monte Amiata con il periodo dei progetti imprenditoriali legati alla “riconversione mineraria”, alcuni dei quali, oltre la stessa Stosa Cucine, con importanti successi anche a livello nazionale; il secondo capitolo fa una analisi della situazione socio-economica attuale, analisi, che attraverso una complessa matrice su assi cartesiani, risultato della sovrapposizione di due rapporti come la variazioni di fatturato e la variazione del ROI (ROI, l’indice di redditività del capitale), ha portato a rappresentare  i dati economici delle principali aziende presi in esame, relativi al periodo 2010-2013; il terzo capitolo, dedicato interamente a Stosa Cucine, raccontandone la storia, le decisioni imprenditoriali e di marketing prese nel tempo con l’evoluzione degli assetti strategici. La tesi di Guerrini si conclude con l’auspicio che le aziende del territorio, prendendo anche spunto da Stosa nella loro impostazione manageriale, possano affermarsi anch’esse a livello nazionale ed internazionale, dando prestigio anche a tutto il territorio dell’Amiata.
A conclusione del suo intervento, Alessandro, ha inviato un messaggio alle aziende del territorio affinché sappiano apprezzare le nuove generazioni, soprattutto quelle locali, la loro volontà di affermazione e di dare il massimo per il proprio territorio di origine.

Foto Gabriele Forti
Foto Gabriele Forti

Cogliendo la proposta di una collaborazione tra Stosa Cucine e l’Università di Siena, il moderatore Giuseppe Sani, ha ricordato come l’azienda abbia già stabilito un accordo con l’ITIS Avogadro di Abbadia S. Salvatore, per realizzare corsi di orientamento professionale e di marketing.

Giulia Vichi, recentemente laureata presso la facoltà di Economia dell’Università Bocconi di Milano, ha presentato la sua tesi “La forza della media impresa italiana: il caso Stosa Cucine S.p.A.”.
Un lavoro basato in quattro sezioni, che parte da un’analisi dell’imprenditoria nazionale basata su due tipi di approccio manageriale, ovvero quello dei “declinisti” e degli “ottimisti”. Due modi di intendere ed essere imprenditori, che vedono i “declinisti” coloro che valutano pessimisticamente la piccola e media impresa al punto da ritenerla un vero e proprio cancro per l’economia nazionale, a differenza degli “ottimisti”, che, al contrario, credono fermamente nella valorizzazione e nel sostegno di questo tipo di impresa in Italia, così come evidenziato dalla più che positiva considerazione anche a livello internazionale.
Il lavoro di Giulia, evidenzia come i “declinisti” siano “economisti puri”, che guardano il fenomeno imprenditoriale dall’altro, senza viverlo direttamente, avendone di conseguenza una visione d’insieme, basata su statistiche ed analisi, diversamente dagli “ottimisti”, identificabili nei manager che vivono direttamente sul campo l’azienda.
Secondo la dottoressa Vichi, sostenitrice di quest’ultima visione imprenditoriale, Stosa Cucine rientra di diritto tra le aziende a gestione “ottimista”, che pur rientrando nella piccola e media impresa per via delle dimensioni, pur con una proprietà familiare (non vista positivamente dalla teoria declinista), vanta un fatturato ben superiore a quello massimo previsto da tale tipo di classificazione aziendale (50milioni annui).
Un “caso anomalo”, come l’ha definita la stessa Vichi che l’ha spinta, assieme al fatto di essere una delle aziende più rappresentative del territorio di nascita, a farne oggetto di studio per la propria tesi di laurea presso l’ateneo milanese, apprezzato anche all’estero.
Dunque, come il collega Guerrini, anche per la neo laureata di Piancastagnaio, l’appartenenza al territorio sono state motivo di orgoglio di studio e di orgoglio nel giorno più importante come studente.
Vichi si è soffermata sulla gestione “familiare” di Stosa Cucine, vedendola come vero e proprio punto di forza e motivo del forte sviluppo avuto nel tempo, confermato dallo stesso Presidente Maurizio Sani, che ha parlato di un vero e proprio “patto di famiglia”.
Una tesi che per capitoli si è addentrata nel mondo Stosa Cucine, raccontandone le strategie sino ad arrivare all’essenza dell’impresa, analizzandone i bilanci, facendo comparazione con altri importanti aziende nazionali ed il mercato della produzione delle cucine. Secondo la Vichi, la strategia di Stosa, è basata sulla “differenzazione”.
Una scelta imprenditoriale che, pur non ha cambiando mai il tipo di prodotto da realizzare, la cucina, ha altresì creato i presupposti per soddisfare le richieste dei clienti. Le tre linee, quella contemporanea , quella moderna e quella classica, che sono in grado di porla con favorevoli risultati sui mercati nazionali ed internazionali.
Giulia ha poi trattato, applicato nella propria tesi, del “Decalogo dell’Impresa Forte” stilato da due economisti, Preti e Puricelli, quest’ultima relatrice della studentessa. Tra i principi del decalogo, applicato a Stosa Cucine e rispettato in tutti i suoi dieci punti, quello che un “buon manager deve avere delle radici forti sul proprio territorio, ma essere cittadino del mondo”, esattamente come Stosa ha fatto e si promette di fare a partire dal fondatore Maurizio Sani, considerato dalla Vichi, un “imprenditore forte”, così come vuole lo stesso decalogo.
Questo, secondo la stessa dottoressa, vuol dire anche che ad oggi un imprenditore forte deve comunque avere affianco a se collaboratori altrettanto forti, così come Stosa ha fatto inserendo nella proprietà i familiari e collaborando con manager e dipendenti di indubbie qualità.

tesi_condivise--www.gabrieleforti.it__ORT7568
Foto Gabriele Forti

Al termine degli interventi dei due giovani laureati, vista la richiesta di collaborazioni con l’Università di Siena e la Bocconi di Milano, oltre a quella già esistente con Istituti tecnici nella zona, Giuseppe Sani ha proposto la creazione di una borsa di studio per quegli studenti che si occuperanno di Stosa, anche come ulteriore strategia di marketing dell’azienda, raccogliendo il parere favorevole del patron Maurizio Sani.
Un Maurizio Sani, che, a chiusura, ha voluto ricordare le prime origine dall’azienda coi primi soci, il fratello Bruno e Perseo Stolzi, ha parlato che la vera garanzia per il futuro dell’azienda sono i suoi ragazzi, David, Mauro e Leonardo che, con la squadra che è stata creata intorno, portano avanti con saggezza e volontà un’azienda che da’ oggi lavoro a 180 dipendenti e a molti più operatori del cosiddetto indotto. Sani non ha nascosto l’orgoglio di essere un’azienda dove tutto s’è fatto grazie alla forza del lavoro, un’azienda libera da sostegni politici o finanze pubbliche amministrate.

Piancastagnaio_Tesi_Condivise_Stosa_2015_12_24_004

Una mattinata, quella della vigilia di Natale, trascorsa serenamente nella condivisione di nobili ideali, equilibrata nello svolgimento, curata nei particolari che l’han resa semplice nella profondità del messaggio.

Di seguito, alcune interviste rilasciate dai protagonisti dell’incontro.


 

 

 

Lascia un commento

ATTIVA COOKIES
Chiudi questa finestra e acconsenti ai cookie su questo sito Acconsento

Dati personali

Privacy e cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE n. 679/2016 (“GDPR”), dell’art. 13 e dell’art. 122 del D.lgs. 196/2003 (“Codice in materia di protezione dei dati personali”) e del provvedimento del Garante della privacy dell’8 maggio 2014 (“Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie”)

La presente informativa è resa a coloro che si collegano al presente sito internet di titolarità di IT 2000 di Marco Conti (ditta individuale). Essa ha lo scopo di descrivere il trattamento dei dati personali degli utenti che consultano il Sito e/o che usufruiscono dei servizi resi accessibili attraverso il Sito stesso, quali a titolo meramente esemplificativo, acquisto on line di libri, l’iscrizione alla newsletter. La presente informativa è resa soltanto per il Sito e per gli ulteriori siti di titolarità di IT 2000 di Marco Conti, ma non anche per altri siti web di titolarità di terzi eventualmente consultati dagli utenti tramite appositi link. Si invitano gli utenti a leggere attentamente la presente informativa prima di inoltrare qualsiasi tipo di informazione personale e/o compilare qualunque modulo elettronico presente sul Sito.

Titolare e responsabile del trattamento dei dati personali
Titolare del trattamento IT 2000 di Marco Conti, con sede legale in Vicolo della Musica, 25, Piancastagnaio Siena P. IVA 01259640520 – Cod. Fiscale CNT MRC 62L26 H5L1T.
Non è stato nominato il responsabile della protezione dei dati (DPO) di cui all’art.37 del regolamento UE 2016/679 in quanto le attività principali del titolare del trattamento non consistono nel monitoraggio regolare e sistematico degli interessati su larga scala, né nel trattamento su larga scala di categorie particolari di dati di cui all’articolo 9.

Tipologia di dati trattati
IT 2000 di Marco Conti, titolare di Amiatanews, può raccogliere alcuni dati inseriti dagli utenti nei moduli (form), quali ad esempio nome, cognome, indirizzo email e/o altri dati personali eventualmente forniti volontariamente dagli utenti durante la fase di iscrizione alla newsletter o altre richieste inoltrate dall’utente tramite il Sito.
Il Sito è accessibile agli utenti senza necessità di conferimento dei propri dati personali.

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo Sito acquisiscono automaticamente, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati provenienti dal browser utilizzato che vengono poi trasmessi implicitamente nell’uso dei protocolli di comunicazione Internet. Rientrano in questa categoria di dati, ad esempio, gli indirizzi IP, i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al Sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, la fascia oraria della richiesta al server, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente. Si tratta di informazioni che, di base, non sono raccolte per essere associate a interessati identificati e che possono essere utilizzate da IT 2000 di Marco Conti al fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del Sito e per controllarne il corretto funzionamento. Tali informazioni potrebbero, inoltre, essere utilizzate per l’accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del Sito.

Finalità e base giuridica del trattamento
I dati personali degli utenti del Sito saranno trattati esclusivamente secondo le finalità e modalità di seguito descritte nell’elenco che segue:

  • Rilevare la sua esperienza d’uso delle nostre piattaforme, dei prodotti e servizi che offriamo e assicurare il corretto funzionamento delle pagine web e dei loro contenuti.
    I trattamenti posti in essere per queste finalità si basano su un legittimo interesse del Titolare.

Modalità del trattamento
Il trattamento dei dati personali avverrà nel pieno rispetto dei principi di riservatezza, correttezza, necessità, pertinenza, liceità e trasparenza imposti dal GDPR. Il trattamento dei dati personali verrà effettuato prevalentemente mediante l’utilizzo di strumenti elettronici, ma anche in modo manuale-cartaceo, in conformità con le disposizioni normative vigenti. Idonee misure di sicurezza saranno osservate per prevenire la perdita dei dati personali, usi illeciti o non corretti degli stessi ovvero accessi non autorizzati.

Natura obbligatoria o facoltativa del conferimento dei dati
Il conferimento da parte dell’utente dei propri dati personali (come meglio individuati nel relativo form di raccolta dati con apposita dicitura) è necessario, a seconda dei casi, per evadere richieste e domande dell’utente o per fornirgli i beni e servizi domandati. Il mancato conferimento di tali dati impedisce, pertanto, all’utente di ricevere le informazioni, i beni e/o servizi richiesti. Il trattamento dei dati in questione, in quanto volto a evadere richieste dell’interessato, non necessita dell’espresso consenso dell’utente. Il conferimento da parte dell’utente dei dati personali per finalità di marketing è, invece, facoltativo e il relativo trattamento può avvenire soltanto con l’espresso consenso dell’utente. Il mancato conferimento dei dati personali per tali finalità non impedisce all’utente l’accesso alle varie aree del Sito ovvero il ricevimento delle informazioni o la fornitura dei beni e/o servizi richiesti.

Ambito di comunicazione e diffusione dei dati
Per il perseguimento delle finalità di cui ai punti precedenti e nei limiti di quanto a ciò strettamente necessario, i dati personali dell’utente potranno essere portati a conoscenza di dipendenti e collaboratori di IT 2000 di Marco Conti, all’uopo nominati responsabili e/o incaricati del trattamento, in ragione e nei limiti delle mansioni ed incarichi ai medesimi assegnati. Potranno, inoltre, venire a conoscenza dei dati personali dell’utente i seguenti soggetti che svolgono attività connesse e/o di supporto alle attività di IT 2000 di Marco Conti e a cui quest’ultima potrebbe rivolgersi – previa nomina quali responsabili del trattamento – per l’espletamento delle predette attività, nei limiti di quanto a ciò strettamente necessario e nel rispetto delle finalità di cui ai precedente punti: i gestori e amministratori del sistema informatico di cui IT 2000 di Marco Conti si avvale; i soggetti che svolgono attività di assistenza e consulenza in favore di IT 2000 di Marco Contiin materia amministrativa, contabile, fiscale e legale; i soggetti che svolgono in favore di IT 2000 di Marco Conti attività logistica, di spedizione e trasporto; i soggetti a cui la facoltà di accedere ai dati personali dell’utente è riconosciuta da disposizioni di legge, regolamenti e/o dalla normativa comunitaria.

Conservazione dei dati
I dati personali forniti saranno trattati per tutta la durata del rapporto contrattuale tra di noi in essere e ulteriormente conservati esclusivamente per il periodo previsto per l’adempimento di obblighi di legge, sempre che non risulti necessario conservarli ulteriormente per difendere o far valere un diritto o per adempiere a eventuali ulteriori obblighi di legge o ordini delle Autorità.

Diritti degli interessati
In relazione al trattamento dei dati personali, l’interessato ha diritto di chiedere a IT 2000 di Marco Conti  l’accesso – può chiedere conferma che sia o meno in essere un trattamento di dati che la riguardano, oltre a maggiori chiarimenti circa le informazioni di cui alla presente Informativa, nonché di ricevere i dati stessi, nei limiti della ragionevolezza; la rettifica: può chiedere di rettificare o integrare i dati che ci ha fornito o comunque in nostro possesso, qualora inesatti; la cancellazione – può chiedere che i suoi dati acquisiti o trattati da IT 2000 di Marco Conti vengano cancellati, qualora non siano più necessari alle nostre finalità o laddove non vi siano contestazioni o controversie in essere, in caso di revoca del consenso o sua opposizione al trattamento, in caso di trattamento illecito, ovvero qualora sussista un obbligo legale di cancellazione; la limitazione – può chiedere la limitazione del trattamento dei suoi dati personali, quando ricorre una delle condizioni di cui all’art. 18 del GDPR; in tal caso, i suoi dati non saranno trattati, salvo che per la conservazione, senza il suo consenso fatta eccezione per quanto esplicitato nel medesimo articolo al comma 2. l’opposizione – può opporsi in qualunque momento al trattamento dei suoi dati sulla base di un nostro legittimo interesse, salvo che vi siano nostri motivi legittimi per procedere al trattamento che prevalgano sui suoi, per esempio per l’esercizio o la nostra difesa in sede giudiziaria; la sua opposizione prevarrà sempre e comunque sul nostro interesse legittimo a trattare i suoi dati per finalità di marketing; la portabilità – può chiedere di ricevere i suoi dati, o di farli trasmettere ad altro titolare da lei indicato, in un formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico.
Inoltre, ai sensi dell’art. 7, par. 3, GDPR, la informiamo che può esercitare in qualsiasi momento il suo diritto di revoca del consenso, senza che venga pregiudicata la liceità del trattamento basata sul consenso prestato antecedentemente. La informiamo che ha, altresì, diritto di proporre reclamo dinanzi all’Autorità di Controllo, che in Italia è il Garante per la Protezione dei Dati Personali.
Per esercitare tali diritti, segnalare problemi o chiedere chiarimenti sul trattamento dei propri dati personali può inviare una mail al seguente indirizzo: amiatanews@gmail.com oppure scrivere al Titolare del Trattamento all’indirizzo postale: IT 2000 di Marco Conti, Vicolo della Musica, 25 – 53025 Piancastagnaio (Siena)

Utilizzo dei cookie

Cosa sono i cookie
Un “cookie” è un file di testo creato sul computer dell’utente al momento in cui questo accede ad un determinato sito, col fine di immagazzinare informazioni che possono essere usate durante la visita corrente o in visite successive dello stesso sito. I cookie sono inviati da un server web (che è il computer sul quale è in esecuzione il sito web visitato) al browser dell’utente (Google Chrome, Mozilla Firefox, Internet Explorer, ecc) e memorizzati sul computer di quest’ultimo.

I cookie possono essere distinti sulla base di diversi criteri:

  • In base a chi li gestisce:
    • Cookie propri o di prima parte: si tratta dei cookie installati direttamente dal titolare del sito;
    • Cookie di terze parti: si tratta dei cookie installati attraverso il sito da soggetti terzi rispetto al titolare del sito.
  • In base al tempo in cui restano attivi:
    • Cookie di sessione: questi cookie conservano le informazioni necessarie durante la sessione di navigazione e vengono cancellati subito dopo la scadenza della sessione, ovvero con la chiusura del browser;
    • Cookie persistenti: sono conservati nel tuo computer per un certo tempo che va oltre la sessione di navigazione e il sito li legge ogni volta che effettui una nuova visita. Un cookie persistente possiede una data di scadenza determinata. Il cookie smetterà di funzionare dopo tale data.
  • In base alle finalità:
    I cookie vengono utilizzati per vari scopi. Si utilizzano, ad esempio, per memorizzare le preferenze dell’utente, per rendere più pertinenti gli annunci pubblicitari, per contare il numero di visitatori su una pagina.
    Sulla base delle diverse funzioni da essi svolti, i cookie utilizzati possono essere distinti in:

    • Cookie tecnici
      Sono i cookie che servono a effettuare la navigazione o a fornire un servizio richiesto dall’utente. Non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare del sito web. Senza il ricorso a tali cookie, alcune operazioni non potrebbero essere compiute o sarebbero più complesse e/o meno sicure.
    • Cookie di profilazione
      Sono i cookie utilizzati per tracciare la navigazione dell’utente in rete e creare profili sui suoi gusti, abitudini, scelte, ecc. Con questi cookie possono essere trasmessi al terminale dell’utente messaggi pubblicitari in linea con le preferenze già manifestate dallo stesso utente nella navigazione online.

Tipologie di cookie utilizzate 
I cookie si utilizzano per il funzionamento tecnico del carrello dei prodotti e per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sulle visite al sito. Non vengono invece in alcun modo utilizzati cookie per finalità profilanti, e ciò anche con riferimento all’installazione, attraverso il sito, di cookie di terze parti che potrebbero da queste essere utilizzati, in modo del tutto autonomo, per loro fini di profilazione.

Nome Durata Funzione
PHPSESSID Si cancella al termine della sessione di navigazione Identifica una sessione utente
cart_in_use 6 minuti Nell’ambito di una sessione di navigazione, memorizza i dati relativi ai prodotti che l’utente inserisce nel carrello per procedere all’acquisto.
_ga 2 anni Distingue gli utenti tra loro. Raccoglie dati in modo anonimo.
_gid 24 ore Distingue gli utenti tra loro. Raccoglie dati in modo anonimo.
_gat 1 minuto Limita la raccolta di dati in siti molto trafficati. Raccoglie dati in modo anonimo.
  • PHPSESSID, cart_in_use sono cookie tecnici necessari a procedere all’acquisto dei prodotti in vendita sul sito. La loro disattivazione impedisce solo il funzionamento del carrello dei prodotti.
  • _ga, _gid, _gat sono cookie di monitoraggio che possono essere disattivati senza alcuna conseguenza sulla navigazione sito. Per disabilitarli si veda la sezione successiva.
    Il sito si avvale del servizio Google Analytics della società Google, Inc. (di seguito “Google”) per la generazione di statistiche sull’utilizzo del sito web; Google Analytics utilizza cookie che non memorizzano dati personali. Le informazioni ricavabili dai cookie sull’utilizzo del sito web da parte degli utenti (compresi gli indirizzi IP) verranno trasmesse dal browser dell’utente a Google, con sede a 1600 Amphitheatre Parkway, Mountain View, CA 94043, Stati Uniti, e depositate presso i server della società stessa.
    Secondo i termini di servizio in essere, Google utilizzerà queste informazioni, in qualità di titolare autonomo del trattamento, allo scopo di tracciare e esaminare l’utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito ad uso degli operatori del sito stesso e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web, alle modalità di connessione (mobile, pc, browser utilizzato etc) e alle modalità di ricerca e raggiungimento delle pagine del portale. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Google non associerà gli indirizzi IP a nessun altro dato posseduto da Google.
    Per consultare l’informativa privacy della società Google, relativa al servizio Google Analytics, si prega di visitare il sito Internet http://www.google.com/intl/en/analytics/privacyoverview.html
    Per conoscere le norme sulla privacy di Google, si invita a vistare il sito Internet http://www.google.com/intl/it/privacy/privacy-policy.html
    Utilizzando questo sito, si acconsente al trattamento dei propri dati da parte di Google per le modalità e i fini sopra indicati.

Disattivazione dei cookie
È possibile negare il consenso all’utilizzo dei cookie selezionando l’impostazione appropriata sul proprio browser. Di seguito forniamo i link che spiegano come disabilitare i cookie per i browser più diffusi:

In alternativa è possibile disabilitare soltanto i cookie di Google Analytics, utilizzando il componente aggiuntivo fornito da Google per i browser principali.