Piancastagnaio. “Dagli Appennini alle Ande”, riapre il sipario del Vittorino Ricci Barbini

0

Amiatanews (Marco conti): Piancastagnaio 09/01/2018
Sandro Lombardi e David Riondino tra i protagonisti dello spettacolo di Sabato 13 Gennaio (21.30).

A circa due settimane dalla rappresentazione della commedia pirandelliana “L´uomo, la bestia e la virtù”, si riapre il sipario del Teatro Comunale Vittorino Ricci Barbini di Piancastagnaio e lo fa in grande stile, attraverso lo spettacolo “Dagli Appennini alle Ande” – sottotitolo “Quando a emigrare eravamo noi” – ispirato al al celebre racconto tratto dal libro “Cuore” del grande scrittore e giornalista Edmondo de Amicis.
Protagonisti sul palco Sandro Lombardi e David Riondino, artisti e scrittori ben noti al pubblico e alla critica, accompagnati dalla voce Francesca Breschi e dalla fisarmonica Massimo Signorini. Lo spettacolo, che fa parte della collaborazione tra l’Amministrazione Comunale di Piancastagnaio e quella di Abbadia S. Salvatore,  attraverso i propri teatri e la collaborazione con Fondazione Toscana Spettacolo, è a cura di Federico Tiezzi, per una produzione Compagnia Lombardi–Tiezzi che ha visto l’importante sostegno del Comune di Firenze/Estate Fiorentina 2017  e il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze.

Dagli Appennini alle Ande, un racconto pieno di eroismi e sacrifici, molto vicino alla realtà delle vite dei migranti che arrivano ogni giorno sulle nostre coste. La storia tratta dal libro Cuore di De Amicis, traccia la linea dell’emigrazione italiana in Argentina, anticipando la struggente vicenda di Marco, ragazzo tredicenne che s’imbarca da Genova per Buenos Aires alla ricerca della madre, migrata in America Latina per sopperire alle esigenze economiche della famiglia.
Un’occasione per “mettersi nei panni” di chi ancora oggi emigra, affrontando tante difficoltà e rischiando la vita, provando comunque a conservare quella speranza di fortuna e lieto fine che De Amicis ci lascia. “Immagina questo vastissimo formicolio di ragazzi di cento popoli, questo movimento immenso di cui fai parte, e pensa: se questo movimento cessasse, l’umanità ricadrebbe nella barbarie; questo movimento è il progresso, la speranza, la gloria delmondo.” (E. De Amicis)

Fonte Toscana Spettacolo

Informazioni e biglietti
Costo del biglietto intero € 10,00 – Under 26, over 65, abbonati Teatri dell’Amiata, soci Simply, associazione Lua e Formula Nuova Arcadia € 8,00
Prevendita: 0577 787512 – pianoteatro@gmail.com

 

Share.

About Author

Leave A Reply