Opere e giorni del Signore. XVI^ Domenica del Tempo Ordinario (B)

0

Amiatanews (Giuseppe Serafini): Amiata 21/07/2018
Opere e giorni del Signore. XVI^ Domenica del Tempo Ordinario (B)

… Ed egli disse loro: «Venite in disparte, voi soli, in un luogo deserto, e riposatevi un po’»… (Mc 6, 30-34)

30Gli apostoli si riunirono attorno a Gesù e gli riferirono tutto quello che avevano fatto e quello che avevano insegnato. 31Ed egli disse loro: «Venite in disparte, voi soli, in un luogo deserto, e riposatevi un po’». Erano infatti molti quelli che andavano e venivano e non avevano neanche il tempo di mangiare. 32Allora andarono con la barca verso un luogo deserto, in disparte. 33Molti però li videro partire e capirono, e da tutte le città accorsero là a piedi e li precedettero.
34Sceso dalla barca, egli vide una grande folla, ebbe compassione di loro, perché erano come pecore che non hanno pastore, e si mise a insegnare loro molte cose.


Dio ci invita al suo riposo. Si prende cura della nostra vita. Capisce la nostra stanchezza, vede il nostro sforzo nella vita, soprattutto quello dell’impegno nella evangelizzazione missionaria, nella ricerca continua del suo volere. Del resto, anche lui, ha sperimentato la stanchezza, e si è riposato, il settimo giorno, dopo aver creato l’universo intero, come è scritto nel libro delle Genesi. Gesù, non si preoccupa del suo “riposo”, piuttosto di quello dei suoi discepoli, che ritornano dalla missione affidatagli dal maestro. Una missione particolare, quella di essere di aiuto a quella stessa gente “stanca e disorientata”, uomini e donne in balia di se stessi, come pecore senza pastore. Gesù non ha una vita “dove fermarsi”, dove riposarsi. Lui stesso lo dice: “Le volpi hanno una tana, gli uccelli hanno un nido, il figlio dell’uomo non ha neanche un sasso su cui posare il capo.”
Gesù non trova riposo neanche la notte: il suo riposo è la grande preghiera notturna, il suo dialogo costante con il Padre. L’estate è tempo di riposo, di vicinanza maggiore, liberi dagli impegni quotidiani, ai nostri cari e ai nostri affetti. Anche Dio, vuole il nostro affetto. Un momento di fermo, per ritrovare il senso della propria vita e cercare il volto di Dio nelle sue creature


Preghiera
Grazie o Signore perché ci doni un tempo per riposarci dalle nostre fatiche quotidiane. Fa’ che possiamo condividere questi attimi di riposo con tutti i nostri fratelli e sorelle, che sono nel bisogno e nella necessità quotidiana.  Amen

Share.

About Author

Leave A Reply