La 52° Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali. L’importanza della verità e della libertà dell’informazione

0

Amiatanews (Giuseppe Serafini): Amiata 13/05/2018
Una riflessione del direttore di Amiatanews sull’importanza della comunicazione ai giorni d’oggi

Questa domenica che si sta concludendo, ha visto la celebrazione del 52°anno della “Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali”, voluta a suo tempo dalla Conferenza Episcopale Italiana e celebrata ogni anno nella solennità dell’Ascensione di Gesù al Cielo.
In tutte le chiese cattoliche del mondo, si è pregato in particolare per gli scrittori, i giornalisti, i registi e gli operatori della comunicazione, “perché nel raccontare il mondo circostante, abbiano sempre attenzione e rispetto della verità e della dignità di ogni persona”.
Questo è stato soprattutto il tema proposto, ovvero “la verità vi farà liberi” (con una citazione del Vangelo di Giovanni, al Capitolo 8,32) e le “notizie false e giornalismo di pace”.
Un tema profondo, che il Santo Padre Francesco, ha sviluppato nel suo ormai tradizionale messaggio agli operatori della comunicazione, ma che ha certamente una valenza attuale, anzi attualissima, in questo nostro tempo dove la tecnologia, soprattutto l’uso a volte selvaggio della “rete”, non offre garanzie di sicurezza e, soprattutto, di rispetto e dignità verso la persona.
In questo anno, abbiamo visto e commentatole tante vicende legate all’uso sconsiderato di dati, situazioni, storie e vicende private, abusi commessi spesso attraverso l’uso di network informatici mondiali che, in alcuni casi, hanno provocato pericolosi scontri politici internazionali. Tutto questo, purtroppo, a scapito della pace, che può venire anche da un sereno dialogo attraverso l’uso coscienzioso e propositivo degli stessi mezzi di comunicazioni.
Accanto al fenomeno delle “Fake news” (notizie false), “Fake email” (posta elettronica falsa), si deve giuseppe_serafini_piccolaregistrare l’altro grave fenomeno che e’ quello denominato “Hate Speech”, ossia l’incitamento all’odio e alla violenza attraverso lo strumento Internet. Abbiamo tutti negli occhi, le drammatiche esperienze dei nostri giovani e adolescenti oltre ai molteplici danni provocati all’insaputa di altre persone attraverso la pubblicazione di video, atteggiamenti, situazioni personali, che in alcuni casi, hanno sconvolto vite, portandole alle estreme conseguenze, fino al suicidio. E ancora la dignità nel raccontare, che viene calpestata in virtù di grandi scoop che lasciano il cosiddetto “tempo che trovano”, ossia la lettura di un giorno sul quotidiano che spesso non trova più spazio nel nuovo giornale.
Allora ci domandiamo: la dignità umana, può valere ed essere paragonata ad uno scoop o a un Pulitzer, il più alto riconoscimento americano al giornalismo.
Noi di Amiatanews, nel nostro servizio quotidiano di informazione reso in forma assolutamente gratuita, crediamo di no, dando alla verità delle notizie il valore che rende veramente liberi e ci fa sperare di essere per voi uno strumento comunicativo importante e, forse, talvolta essenziale, così come ci chiedete ogni giorno con la vostra presenza.

Share.

About Author

Leave A Reply