Castel del Piano. Palio, monte decise. Borgo vince la Prova. Il “Pioli” a Ferrari su Saburghesa

0

Amiatanews (Marco Conti): Castel del Piano 07/09/2017
Giornata di intensa vigilia per le Contrade. Monte definitive a meno di clamorose sorprese. Domani è Palio.
Migliorate le condizioni di Marco Dionisi, caduto nelle prove di ieri ed elitrasportato alle Scotte.

La Contrada del Borgo, con Valter Pusceddu su Tonina, vince la Prova del Palio che si correrà domani alle 18 in una Piazza Garibaldi  in fervida attesa, colorata dalle centinaia di fazzolettoni e ricca di suoni propiziatori per i canti delle Contrade. Un buon clima paliesco, ancora però a divenire interamente, ha salutato l’ingresso dei cavalli, per la prima volta montati dai fantini col giubbino della propria Contrada: Borgo con Valter Pusceddu e Tonina; Monumento con Enrico Bruschelli e Bombijou; Poggio con Giuseppe Zedde e Quasimodo di Gallura; Antonio Siri e Resolza.
Tutte e quattro al canape, agli ordini del mossiere Gennaro Milone, confermato ancora a Castel del Piano che, anche questa sera, ha dato una buona mossa.
Una prova che possiamo dire dominata dal Borgo con un Pusceddu pronto all’abbassamento del canape, ancor più della rivale Monumento; Borgo ha fiancato per primo e per primo è uscito dal canape, anticipando proprio Antonio Siri e gli altri, con uno Zedde piuttostro tranquillo, quasi in attesa del Palio di domani, già vinto proprio con Quasimodo nello stesso Poggio (2015).
Borgo si è tenuta dietro la rivale per tutta la prova, quella vera, ovvero i primi due giri, prima di un normale “rilassamento” da parte di tutti per non rischiar nulla (magari al buon Valter è rivenuta in mente l’esperienza avversa nel Monumento di due anni fa su Montiego). Un atteggiamento, quello di Pusceddu, come a dimostrare una sorta di superiorità verso l’avversaria, almeno questa l’impressione a veder la prova dai palchi. Per quanto riguarda le Storte e il Poggio, tranne lo spunto iniziale della prima (terza dopo Borgo e Monumento, pur allo steccato) poco da dire; sostanzialmente hanno approvato ben poco, magari a nascondersi un po’ e, soprattutto, a tutelarsi da eventuali inconvenienti.

Prima della Prova del Palio di questa sera, si è disputato il 23° Gran Premio “Gastone Pioli”, l’uomo che intuì mezzo secolo fa, la necessità per il popolo di Castel del Piano di ritrovarsi nei festeggiamenti per l’amata Madonna delle Grazie, riproponendo con le Contrade le corse di un tempo. La vittoria è andata a Francesco Ferrari che montava proprio il suo Saburghesa. Una bella vittoria per un fantino non più giovanissimo ma molto stimato per il suo sorriso e la sua sensibilità, dimostrata in molte occasioni con dediche importanti dopo la vittoria. Al gran Premio, anche Luca Paddeu su Tagadà, Salvo Vicino su Urbina Bella e Paolo Arru su Ummi Ummi. Tranne quest’ultimo, gli altri soggetti avevano partecipato alle batterie di selezione di ieri.

Castel_del_Piano_Palio_2017_Memorial_Pioli_20170907_DSC_0411
Il Palio sembra aver preso la sua direzione con le monte ormai ufficializzate (c’è tempo per cambiare fino a domani mattina); alle 8.30 l’altra Prova del Palio, normalmente una sgambatura senza rischi per nessuno. Alle 18, l’ora del Palio, sarà un’altra storia, sicuramente; un’altra storia anche per il mossiere Milone  che dovrà gestire forse più silenziosamente (viste anche alcune discussioni un anno fa con Carboni nelle Storte) una mossa che si preannuncia tradizionalmente complicata e complessa, dai tempi spesso piuttosto lunghi (non c’è ordine all’unico canapo).

Mentre scriviamo, i barberi sono tutti nella rispettiva stalla di Contrada e i contradaioli alle cene propiziatorie. Sarà ancora una notte lunga per molti, ma sarà una notte di magia e speranza.
Molti mi han chiesto di scrivere la mia Contrada preferita; la risposta è la solita: “Nel palio non esistono favoriti” e anche nelle parole dell’esperta Susanna Pioli ricordate il giorno della presentazione del Palio di Anna Prunai: “Il Palio non lo vince il più forte, ma il più bravo…”.
Domani sarà palio; sarà vittoria di una ma sarà festa di tutti, un altro concetto che lo stesso sindaco Franci e la stessa pittrice Prunai hanno voluto ricordare nei loro interventi di questi giorni.

Buon palio a Castel del Piano buon palio a tutti e buona ripresa a Marco Dionisi

Una foto gallery. Chiedo scusa alla Contrada delle storte, per la mancanza di foto dedicata; un problema alla sim card della macchina fortografica non ci ha permesso di leggere altre immagini.

Palio di Castel del Piano: Palio Regolamento

Share.

About Author

Leave A Reply