Amiata GR. Fusione Santa Fiora e Castell’Azzara: prime assemblee per un percorso di democrazia partecipata

0

Amiatanews: Castell’Azzara – Santa Fiora 13/01/2017
Venerdì appuntamenti organizzati nei rispettivi comuni dal  “Comitato promotore per la fusione dei Comuni di Castell’Azzara e Santa Fiora”

Riceviamo e pubblichiamo integralmente, la nota stampa pervenuta ieri presso la nostra redazione a firma del “Comitato promotore per la fusione dei Comuni di Castell’Azzara e Santa Fiora”, gruppo di liberi cittadini organizzati in comitati, relativamente alla volontà di fusione tra comuni limitrofi, spinti dalle norme in materia di unione e fusione dei piccoli comuni.

 

Comitato promotore per la fusione dei Comuni di Castell’Azzara e Santa Fiora

Informare, discutere e ragionare insieme sul futuro amministrativo delle nostre comunità. Questo è l’obiettivo delle prime assemblee che il Comitato per la fusione dei Comuni di Castell’Azzara e Santa Fiora promuove nei territori.
Gli appuntamenti sono previsti per venerdì 20 gennaio 2017: la prima nel pomeriggio a Castell’Azzara nella sala dell’ex cinema alle ore 17:00, la seconda la sera alle 21:00 a Santa Fiora nella sala del popolo del palazzo comunale.
Sarà presente ad entrambe le iniziative Faustino Conigli, sindaco di Trecastelli comune in provincia di Ancona nato dalla fusione dei tre Comuni originari di Castel Colonna, Monterado e Ripe che porterà una testimonianza diretta delle opportunità e delle problematiche di un nuovo comune nato da fusione.
Le assemblee sono aperte e i cittadini potranno indifferentemente partecipare all’una o all’altra a prescindere dalla residenza, sono invitati i sindaci, Fosco Fortunati per Castell’Azzara e Federico Balocchi per Santa Fiora e tutte le forze politiche dei due comuni.
Prende avvio così il percorso di confronto pubblico attraverso il quale il Comitato si presenterà ai cittadini dei due Comuni, illustrando quella che è l’idea di fusione per Castell’Azzara e Santa Fiora.
Il crescente interesse sul tema sarà accompagnato da una capillare attività informativa sul territorio con vari incontri nelle frazioni, dove cercheremo di informare le persone su quello che comporta la fusione e la creazione di un nuovo comune e recepire tutte le osservazioni ed eventuali dubbi avanzati dai nostri concittadini.
La fusione tra due comunità non può, infatti, prescindere da un percorso democratico diffuso. Noi cercheremo di animarlo con rigore, ribadendo le nostre idee, dando informazioni puntuali e verificabili, rivendicando un ruolo di partecipazione dei cittadini in ogni fase di un processo che riteniamo essere uno snodo per continuare a offrire servizi buoni nelle nostre zone.
Vogliamo governare il nostro futuro attraverso la consapevolezza e l’informazione della popolazione.
Chiediamo che i Comuni e le forze politiche esercitino, fino in fondo e rapidamente, i loro rispettivi ruoli affinché, seppur con le proprie legittime posizioni sull’argomento, possano consentire alla popolazione di andare responsabilmente al referendum. Il referendum è regolato, infatti, dallo statuto e dalle leggi regionali e la sua indizione è proclamata dalla Regione, ma sono i Consigli Comunali dei due Comuni a doverlo richiedere alla Regione stessa con una propria delibera.

Chi volesse informarsi meglio sui temi che verrano trattati nelle assemblee anche per poter porre domande mirate su determinati argomenti, può consultare la pagina Facebook del Comitato all’indirizzo www.facebook.com/CastellAzzaraSantaFiora/

 


Fonti
Comitato promotore per la fusione dei Comuni di Castell’Azzara e Santa Fiora del 12/01/2017

Share.

About Author

Leave A Reply